Alonso vicino al ritorno in Renault?

Se c’è un pilota di cui non si smette mai di parlare, questo è certamente Fernando Alonso.

Il pilota di Oviedo, già dal suo approdo in McLaren-Honda, è sempre stato al centro di diverse voci di mercato, viste anche le sue palesi dimostrazioni di disappunto nei confronti della sua squadra e il suo essere scontento della vettura che pilota.

Sicuramente, un pilota del calibro di Fernando Alonso vorrebbe competere per le posizioni di vertice, viste le sue capacità ed il suo palmares. Il motorista giapponese è ormai al terzo anno del rientro in Formula 1 e le prestazioni della power unit Honda non accennano a migliorare in nessun modo.

Alonso ha anche contattato la Mercedes dopo il ritiro di Rosberg per tentare di aggiudicarsi un sedile della W08, ma la casa tedesca non ha acconsentito affinchè lo spagnolo approdasse alla corte di Wolff e Lauda.

Dopo il GP del Bahrain, stando a quanto riportato dalla Bild, Alonso è stato avvistato dentro la hospitality Renault intento a chiacchierare con l’amministratore delegato della sezione sport Cyril Abiteboul, insieme al suo manager Luis Garcia Abad.

A questo punto, sembra ci sia la possibilità di vedere una terza epoca “in giallo” di Fernando Alonso e, visti i progressi mostrati dalla Renault in questo inizio di stagione, è plausibile che la Renault voglia affiancare ad un ottimo pilota come Nico Hulkenberg un fuoriclasse assoluto come Fernando Alonso.

Dopo una stagione 2016 molto al di sotto delle aspettative, sembra ovvio che la casa francese voglia puntare a tornare in alto anche con l’ingaggio del pilota che ha portato alla casa francese gli unici due titoli conquistati con un team ufficiale. Inoltre, sembra che non ci siano problemi per la Renault ad affrontare la spesa del faraonico ingaggio di Alonso, visto che la casa madre ha deciso di investire molto nel progetto Formula 1.

Tuttavia, Zak Brown non ha definitivamente chiuso le porte al rinnovo dello spagnolo, dichiarando che il rinnovo di Alonso si discuterà al rientro dalla pausa estiva.

Sembra però evidente che la Renault stia cercando un sostituto a Jolyon Palmer, vista la poco soddisfacente stagione 2016, in cui è arrivato solo una volta a punti contro le due volte di Magnussen, ed il brutto inizio della stagione 2017, in cui ha conquistato un ritiro e due piazzamenti fuori dai punti contro i due punti conquistati da Hulkenberg.