Baterie a Genk per il secondo round europeo CIK-FIA

Concluse le batterie nel secondo round dei Campionati europei CIK-FIA in corso di svolgimento a Genk, che si aprono con diverse sorprese rispetto alle qualifiche. In KZ1, infatti, è Anthony Abbasse a conquistare il primato accreditato di ben 10 penalità, seguito da Rick Dreezen e Marijn Kremers, primo tra i vincitori delle singole batterie (agli altri è andata peggio, con Hajek addirittura 14.), seguiti da Paolo De Conto e Pedro Hiltbrand, sempre a suo agio nella classe con il cambio, Stan Pex, Douglas Lundberg, il polesitter Simo Puhakka, che ha anche vinto una delle tre manches, Jorrit Pex e Luca Corberi.

In KZ2 sonora conferma per Leon Kohler, che dopo la pole position chiude con un percorso netto le batterie, staccando a 4 penalità Alex Irlando e Tom Leuillet, che staccano a loro volta Matteo Viganò, Pierre Loubere e Riccardo Longhi, mentre un altro gruppetto è formato da Martijn Van Leeuwen, Francesco Celenta e Emil Skaras, mentre più staccato è Alessio Piccini che chiude la top ten.

Nellaq Academy percorso netto per Theo van Vugt, che arriva dalla terza posizione in griglia e scalza il polesitter Xavier Handsaeme, a 4 penalità, mentre viaggiano appaiati, a 7, Joseph Taylor, Kobe Pauwels e Jiei Okuzumi. Seguono Tijman van der Helm, Suleiman Zanfari, Jamie Day, Jasin Ferati e Francisco Melo D. Porto a chiudere la top ten. Dodicesimo Leonardo Caglioni, 14. Ayrton Fontecha Martinez seguito da Ruben Moya Lopez.