Diamo i numeri: le pagelle dei test a Barcellona della F1

Dopo gli otto giorni di test nel circuito di Catalunya, ci sentiamo di dare, prima dell’inizio della stagione, un voto a scuderie e piloti prima della partenza della F1 in Australia in quel di Melbourne:

Ferrari: 9 Non si merita un 10 giusto per qualche problemino avuto nel corso dei test ma che è stato risolto subito. La macchina messa in mostra in questi test pre stagionali è stata nettamente la migliore del lotto, mostrando grande affidabilità unita anche a grandi prestazioni, sia sul passo gara sia sul giro secco. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen si meritano anche loro un bel con il tedesco più in palla del finlandese sul passo e nascosto sul giro lanciato, mentre Iceman ha fatto segnare un crono pazzesco nell’ottavo giorno di test: 1’18”634 con gomme Supersoft. Se il buongiorno si vede dal mattino chissà che non possa essere la rinascita per la Rossa in questa stagione.

Mercedes: 7.5 Molto nascosta in questi test a Barcellona. Probabilmente la vedremo là davanti anche quest’anno ma non è stata così veloce come ci si potesse aspettare. Ha pagato dazio alla Ferrari sul giro secco ma non sappiamo quanto i piloti della Freccia d’argento abbiano spinto. Bottas e Hamilton prendono un 7.5 entrambi per motivi diversi: Vallteri si è adattato presto e bene alla sua nuova vettura e ha spinto abbastanza sul giro secco, Lewis invece ha lavorato molto più sulla distanza cercando l’assetto giusto della sua W08. Ecco, il titolo perfetto in casa Mercedes è: lavori in corso… verso Melbourne.

Red Bull: 7 Voto leggermente inferiore alla Mercedes visto qualche problema in più avuto alla monoposto rispetto alla scuderia tedesca. Allo stesso livello della Mercedes sul giro lanciato, anzi in qualche occasione davanti, indietro però sul passo gara, dove è più in difficoltà soprattutto nel confronto con la Ferrari. Max Verstappen e Daniel Ricciardo si meritano un 7 aspettando di vedere se la RB13 arriverà a Melbourne più competitiva rispetto a quello che abbiamo visto nei test di Barcellona. Vedremo…

Williams: 6.5 Non malvagi i test pre stagionali per la scuderia inglese ma il voto è leggermente più basso rispetto a Red Bull e Mercedes per via dei suoi piloti. Infatti se Felipe Massa si merita un 7, essendo stato anche al comando in uno degli 8 giorni di test, il nuovo giovane di casa Williams Lance Stroll si merita un bel 5, dopo che è andato a muro molte volte in questi test, tanto che è già nato un nuovo soprannome per lui: disastroll. In ogni caso la nuova RW40 ha dimostrato buona affidabilità e potrà senz’altro crescere in questa stagione, così come lo deve fare Stroll se vorrà ottenere buoni piazzamenti.

Force India: 7 Forse bisognerebbe darle un voto in meno per la nuova livrea rosa ma quella non era presente ai test. la nuova macchina ha dimostrato affidabilità e si è lavorato sia sulla distanza sia sul passo. Bene Sergio Perez (7.5) e in crescita il nuovo arrivato Esteban Ocon (6.5). C’è grande attesa per capire se la Force India potrà fare una stagione come quella dello scorso anno oppure se si saprà ulteriormente migliorare e avvicinare ai tre top team. Lo scopriremo solo vivendo!

Toro Rosso: 6.5 Stesso voto della Williams anche se il propulsore Renault ha dato grandi problemi alla scuderia di Faenza. La vettura è uscita alla distanza con Carlos Sainz jr (7) che è stato addirittura terzo nell’ultimo giorno di test facendo vedere un’interessante crescita della monoposto. Leggermente meno in palla Daniil Kvyat (6.5). Vedremo a Melbourne di cosa sarà capace la nuova Toro Rosso.

Renault: 7 Senza dubbio è stata la vera sorpresa di questa preseason. Non ci sono stati grandissimi risultati sia chiaro ma la casa francese ha fatto vedere buoni tempi e soprattutto si è lasciata alle spalle Haas, Mclaren e Sauber diverse volte. Una grande iniezione di fiducia in vista di Melbourne anche per i suoi piloti, con Nico Hulkenberg (7) che in questi test è stato quasi sempre più rapido di Jolyon Palmer (6).

Sauber: 6 Coglie la sufficienza giusto perchè una macchina peggiore di quella dello scorso campionato era praticamente impossibile farla. Quella di questo anno sta facendo meglio ma è ancora lontana da prestazioni di livello. Diamo un 6.5 a Marcus Ericsson e un 5.5 a Pascal Wehrlein, quest’ultimo frenato dall’infortunio prima dei test. Tra una settimana vedremo se in Australia la Sauber riuscirà ad entrare in zona punti.

Haas: 5.5 Test negativi per la scuderia americana motorizzata Ferrari. Sempre abbastanza indietro nei crono e non molto affidabile. I due piloti Romain Grosjean e Kevin Magnussen si beccano non solo per colpe loro un 5.5. Speriamo in un pronto riscatto per la Haas a Melbourne, anche se per andare in zona punti servirebbe un miracolo vista la competitività della vettura.

Mclaren: 4 Forse valutazione fin troppo buona per la scuderia di Woking. Un vero e proprio disastro su tutta la linea. La nuova vettura è lenta rispetto allo scorso anno, con la power unit Honda che ha dato continui problemi di affidabilità in questi test. I piloti Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne (entrambi 5) non possono fare moltissimo con quello che hanno a disposizione.La luce in fondo a tunnel resta un miraggio per ora, chissà che nel corso della stagione cambi qualcosa…

Nota conclusiva per alcuni protagonisti dei test che non correranno il mondiale: Buone prestazioni per il messicano Alfonso Celis (6.5), terzo pilota della Force India, e ottimo risultato per Antonio Giovinazzi (7), terzo pilota della Ferrari, che per diversi giorni ha sostituito Wehrlein al volante della Sauber. Vedremo se entrambi potranno avere un futuro roseo in F1.