FP1 Spagna: Dominio Mercedes nella mattinata, problemi per Vettel e Alonso

Tutti dicono che questo sarà il venerdì sarà più importante della stagione. In Catalunya team e piloti dovranno non solo trovare l’assetto per qualifica e gara, ma anche verificare i nuovi aggiornamenti portati in Spagna e vedere se portano i loro progressi previsti. Vero che siamo solo nella mattinata, ma la Mercedes è quella che ha messo in pista un pacchetto di aggiornamenti molto corposo e aggressivo. E infatti si “ritorna” al 2016, con le 2 freccie d’argento che dominano la prima sessione di libere con Lewis Hamilton 1°(1:21.529) e Valtteri Bottas 2°(+0.029).

La Ferrari invece non ha ancora mostrato il suo vero potenziale in una mattinata non priva di problemi. Kimi Raikkonen chiude a 935 millesimi da Lewis in 3a posizione, con un errore però al terzo settore che gli ha fatto perdere tempo(nei primi 2 era a pochi decimi di distacco). Sebastian Vettel invece viene frenato da un piccolo problema alle gomme posteriori che ha fatto andare “in stallo” la sua SF70-H. Per fortuna niente di grave, ma al momento rimane 4° a oltre 1 secondo dalle 2 freccie d’argento.

Ad avere i problemi grossi però è sempre la McLaren-Honda, che con il pilota di casa Fernando Alonso non riesce a far segnare un solo giro per un problema al motore con perdita d’olio. Ora sperano di poter rimettere in pista lo spagnolo per la FP2 di oggi pomeriggio. Buoni progressi invece per Stoffel Vandoorne che chiude 13° non lontano dalla lotta per la zona punti ma con una power unit usata(quella che ha finito Sochi).

Le 2 Red Bull non cambiano musica: rimangono sempre 5° con Max Verstappen e 6° con Daniel Ricciardo. Buona sessione per le 2 Haas(fresca dell’ingaggio di un nuovo pilota) che piazzano Kevin Magnussen al 7° e Romain Grosjean all’8° posto. Nona posizione per Nico Hulkenberg sulla Renault, chiude la top 10 l’idolo locale Carlos Sainz su Toro Rosso. Più indietro del solito Force India e Williams: le 2 “Pantere Rose” Sergio Perez e Esteban Ocon chiudono 11° e 12°, mentre le 2 monoposto Martini di Felipe Massa e Lance Stroll chiudono 14° e 18°, con il canadese che ha pagato ben 1 secondo e 3 dal suo compagno di squadra.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE DICHIARAZIONI DEI PILOTI NELLA CONFERENZA STAMPA