FP2 Monaco: Vettel il più veloce del giovedì, Mercedes in ombra

Dopo una prima sessione in cui è servita per prendere confidenza, nella FP2 abbiamo visto i piloti cominciare a toccare più volte il limite a Monte-Carlo. I tempi cominciano a prendere più forma, il feeling anche e diventa importante fare più giri possibile per lavorare sulla macchina nel venerdì.

Sebastian Vettel ha chiuso la seconda sessione di libere al primo posto con il tempo più veloce della giornata: un 1:12.720 che rende il tedesco della Ferrari l’unico ad essere sceso sotto il 13. L’altra rossa di Maranello pilotata da Kimi Raikkonen si piazza in terza posizione, distaccata di 563 millesimi dalla vetta. In mezzo troviamo la Red Bull di Daniel Ricciardo al 2° posto con 487 millesimi di ritardo.

Stupisce ancora la Toro Rosso piazzando Daniil Kvyat e Carlos Sainz in 4a e 5a posizione a 6 decimi dal tempo migliore e davanti alla “sorella maggiore” Red Bull di Max Verstappen. 7° posto per la Force India di Sergio Perez mentre la Mercedes si è messa “in ombra” dopo aver fatto con Hamilton il tempo migliore nella FP1. Lewis si è piazzato solamente 8° mentre il suo compagno Valtteri Bottas si è messo in decima posizione, con entrambi che sono oltre il secondo e 1 di ritardo nei confronti di Vettel. In mezzo alle 2 freccie d’argento la Haas di Kevin Magnussen.

I volti bui della FP2 sono senz’altro visibili in Jolyon Palmer(18°) e Lance Stroll(16°): il brittanico della Renault è stato vittima di un guasto alla PU francese mentre il canadese della Williams è andato al muro alle curve del Casinò. Il sostituto di Alonso Jenson Button si piazza al 12° posto subito dietro di pochi millesimi a Stoffel Vandoorne.