Giovinazzi torna in pista: “Con queste Formula 1 è pazzesco!”

Ha cambiato team. Ha cambiato anche il numero. Ma la voglia di imparare di Antonio Giovinazzi è rimasta sempre la stessa. Il 23enne di Martina Franca ha affrontato a Silverstone con la Haas (rimpiazzando Kevin Magnussen) la prima delle 7 FP1 che andrà a svolgere da qui fino alla fine della stagione. Per la cronaca, ha chiuso con il 16° tempo, dietro di 4 decimi alla prima guida Romain Grosjean. Non che i tempi contassero molto, ma ciò che contava era accumulare più esperienza possibile con queste nuove vetture e pensiamo che lo abbia fatto con i suoi 23 giri completati sulla storica pista inglese.

“E’ andata bene qui a Silverstone.” – ha commentato Giovinazzi al termine della FP1 in Gran Bretagna – “Non provavo una Formula 1 dai test del Bahrain. Sapevo che queste prove non sarebbero stati semplici, visto che ci si aspettava un miglioramento delle perfomance. Il mio obiettivo era quello di familiarizzare di più con queste monoposto, e alla fine posso dirmi soddisfatto di essere finito a quattro decimi da Grosjean. E lui va forte su questo tipo di tracciati!”

E non è ancora finita per il portacolori italiano. Antonio Giovinazzi sarà infatti protagonista (sempre con la Haas) nella prossima sessione di test Pirelli di martedì e mercoledì prossimo. Dopo di che tornerà al lavoro sui simulatori della Ferrari. “Poter girare a Silverstone con queste F1 è stato pazzesco!” – ha aggiunto Giovinazzi – “Non è stato facile passare dalla Sauber alla Haas, tutte le monoposto di F1 sono molto diverse tra di loro. Ho cercato di trovare un buon feeling con la Haas, e alla fine nel team sono rimasti soddisfatti, ed è questo che conta. Avevo lo stesso programma di lavoro di Grosjean, e sono contento di averlo portato a termine senza errori.”

Insomma, la strada del nostro Antonio verso la massima serie automobilistica pare sempre più in discesa.