GP Austria: Hamilton davanti anche nelle FP2, ma Vettel è vicino!

Così come nelle FP1, Lewis Hamilton chiude in testa anche la seconda sessione di prove libere al Red Bull Ring di Spielberg. Il britannico ha fermato il crono a 1:05.483, firmando il miglior tempo di giornata. Dopo un inizio in sordina però, la Ferrari torna a ridosso delle freccie d’argento e lo fa con Sebastian Vettel che chiude 2°, dietro a Lewis di 147 millesimi e davanti a Valtteri Bottas di 69 millesimi. A seguire troviamo le 2 Red Bull con Max Verstappen davanti a Daniel Ricciardo (entrambi a 3 decimi dal leader) nonostante l’olandese sia stato vittima di diversi problemi meccanici, in sesta posizione l’altra rossa di Kimi Raikkonen.

Stavolta non ci sono differenze con le gomme visto che tutti hanno fatto il miglior tempo con le ultrasoft. Riguardo al passo gara la casa di Maranello ha lavorato sulle supersoft e sulle soft, una scelta dovuta alle condizioni meteo in continua evoluzione e che potrebbe pagare la domenica di gara. Da segnalare alcuni testacoda e un motore in fiamme per la Toro Rosso di Daniil Kvyat (13°) a 10 minuti dalla fine.

Al settimo posto la Haas di Kevin Magnussen, poi la McLaren di Fernando Alonso in ottava (ottima giornata per il team che conferma i miglioramenti alla PU Honda) e la Renault di Nico Hulkenberg in nona posizione. Romain Grosjean chiude la top 10. Le 2 Williams continuano a faticare tantissimo, con Felipe Massa e Lance Stroll che non fanno meglio della 14a e della 16a posizione. Sergio Perez (17°) ha subito dei problemi meccanici che gli hanno impedito di scendere in pista nei primi 15 minuti.