GP di Monaco: ecco alcune interessanti statistiche

Siamo arrivati al Gran Premio di Montecarlo, quello che certamente è l’evento più glamour del campionato ed uno dei gioielli della corona del calendario di Formula 1 ormai da 75 edizioni.

La prima edizione del Gran Premio di Montecarlo, infatti, fu organizzata nel 1929 e l’evento è presente in calendario tutti gli anni dal 1955 ad oggi.

Il tracciato monegasco è il più corto di tutto il campionato, con i suoi 3337 metri. Infatti, il Gran Premio di Monaco è quello in cui si percorrono più tornate: ben 78. Proprio questo Gran Premio è l’unico in cui non viene coperta la distanza di 300 chilometri.

Inoltre, il tracciato di Montecarlo ospita due curve “uniche” in tutto il mondiale. La famosa “Hairpin” è la curva più lenta è stretta del mondiale, tanto da richiedere una particolare taratura della scatola dello sterzo che viene utilizzata solo a Montecarlo. La seconda unicità è rappresentata dalla curva del tunnel, l’unica curva coperta di tutto il mondiale.

Questo tracciato comprende molte strade che alcuni piloti in griglia percorrono tutti i giorni, infatti 9 dei 20 piloti che prenderanno il via a questa edizione del GP di Monaco vivono stabilmente nel principato: Bottas, Ricciardo, Massa, Hamilton, Verstappen, Vandoorne, Kvyat, Hulkenberg e Button, che non possiamo non citare in quanto tornerà in pista solo in questa occasione dopo il suo ritiro ufficiale, avvenuto al termine della stagione 2016.

Proprio Button sarà annoverato nella lista dei piloti che hanno vinto questo Gran Premio e che saranno regolarmente al via. Oltre a Jenson Button, vincitore nel 2009 al volante della Brawn, il Gran Premio di Monaco è stato vinto anche da Fernando Alonso (nel 2006 con la Renault e nel 2007 con la McLaren), da Lewis Hamilton (nel 2008 con la McLaren e nel 2016 con la Mercedes), da Sebastian Vettel (nel 2011 con la Red Bull) e da Kimi Raikkonen (nel 2005 con la McLaren).

In quanto a vittorie, il “Re di Monaco” è il brasiliano Ayrton Senna, con sei successi conquistati.
Seguono Michael Schumacher e Graham Hill con cinque vittorie, Alain Prost con quattro successi, Nico Rosberg, Jackie Stewart e Stirling Moss con tre successi.
A parte i piloti che abbiamo citato sopra, hanno conquistato due vittorie sul tracciato monegasco anche David Coultard, Mark Webber, Niki Lauda, Maurice Trintignant, Jody Schetcker, Juan Mauel Fangio.
Dando un’occhiata alle statistiche relative ai costruttori, il costruttore che ha vinto di più sul tracciato monegasco è la McLaren (15 vittorie), seguita da Ferrari (8) e Lotus (7).

Dei “partenti” di domenica, sono partiti in pole position almeno una volta ben sei di loro: Kimi Raikkonen, Jenson Button, Daniel Ricciardo, Sebastian Vettel, Felipe Massa e Fernando Alonso. Di loro, solo Fernando Alonso è riuscito a conquistare la pole position due volte, mentre tutti gli altri sono fermi ad una.