La FIA modifica la regola sui doppiaggi

La FIA ha deciso di dare delle nuove disposizioni in merito all’utilizzo della bandiera blu che entreranno in vigore già dal GP di Baku.

La Federazione ha infatti deciso di rivedere le modalità di esposizione della bandiera blu aumentando il gap tra la vettura a pieno numero di giri e la monoposto da doppiare.

Il distacco tra le due vetture salirà quindi da un secondo ad un secondo e due decimi.

E’ sicuramente un ravvedimento da parte della Federazione, che aveva deciso di modificare la regola proprio pochi giorni prima dell’inizio della stagione 2017, abbassando il tempo limite di distacco tra le monoposto da un secondo e mezzo ad un secondo. Spiegato in poche parole, nella stagione 2016, quando il pilota che stava raggiungendo il pilota da doppiare era ad un secondo e mezzo da quest’ultimo, i commissari iniziavano a sventolare le bandiere blu. Nella stagione 2017, questo tempo era stato portato ad un secondo.
Da domani sarà 1”2.

I piloti più lenti, quindi, riceveranno un avviso dal proprio team quando i leader della corsa saranno dietro di loro entro i 3 secondi di gap. Allo ‘scattare’ del secondo e due decimi di gap, tutte le segnalazioni riguardanti il doppiaggio, si attiveranno per il pilota da doppiare.

Charlie Whiting ha diffuso una nota in cui spiega ai team il funzionamento di questo ritocco di tempo alla regola dei doppiaggi: “Quando una monoposto ha un gap di 1″2 rispetto alla vettura che sta per doppiare, allora saranno esposte le bandiere blu al pilota più lento. Saranno inoltre visibili i pannelli luminosi blu, le luci blu sul cruscotto e un messaggio sul monitor del volante. Il conducente più lento sarà tenuto a far passare il collega alla prima occasione disponibile”.