La Williams non gira, scocca rotta

Con un comunicato ufficiale la Williams ha dichiarato che oggi la monoposto del team di Grove non scenderà in pista per via della rottura della scocca, avvenuta ieri in occasione del crash di Stroll contro le barriere.

Il giovane canadese, uscito dai box per uno degli ultimi stint della sua giornata, è andato a sbattere alla curva 5, arrivando ad urtare il muro e rompendo l’ala anteriore e, secondo la scuderia, anche la scocca.

Tuttavia, sembra che la Williams fosse a corto di pezzi di ricambio, cosa già successa durante questi test.

Infatti, nella giornata di martedì, sempre Lance Stroll è andato fuori pista, danneggiando l’ala anteriore. Subito si era visto che ai box Williams non era presente un’ala di riserva, ma la factory di Grove è stata allertata ed il pezzo è stato subito fabbricato e trasportato durante la notte, giungendo in Spagna la mattina dopo per i test del mercoledì.

Si era notato che un solo esemplare era stato recapitato al box della casa inglese, ma nessuno aveva messo in risalto questa cosa.

Ieri, dopo l’imprevista uscita di pista di Stroll, in Williams c’è stato lo scompiglio più totale proprio per la presunta assenza di questo ricambio.

Oggi, la Williams non ha alzato la saracinesca del box ed ha diramato un comunicato stampa in cui spiega la sua assenza in pista nell’odierna giornata di test: “A seguito di un indagine avvenuta nella tarda serata di ieri  è stata rilevato un danno riportato dalla scocca della nuova FW40, quindi, per motivi di sicurezza, la squadra non scenderà in pista nella giornata odierna. Un secondo chassis sarà allestito in pista a partire da questo pomeriggio come previsto già dal nostro programma di lavoro. La squadra tornerà in pista martedì 7 marzo”.

Tuttavia, la Williams ci ha tenuto a precisare che se fosse stato un problema dovuto soltanto all’ala, sarebbe stato risolto come nella giornata di martedì.