Super Pole Position per Vettel a Sochi, 2° Raikkonen per un prima fila tutta Ferrari!

Un tabù sfatato. Una maledizione spezzata. 9 anni dopo Magny-Cours 2008, la Ferrari torna ad avere 2 macchine in prima fila con un fantastico Sebastian Vettel che centra la Pole Position con il suo 1:33.194! Grandissima prestazione per il tedesco leader del campionato, che avrà un’occasione enorme domenica in un tracciato dove è difficile sorpassare e dove la strategia non conta più così tanto.

Grandissimo lavoro anche per Kimi Raikkonen(59 millesimi di gap) che nonostante un ultimo giro rovinato da un lungo all’ultima curva riesce a mettersi in seconda posizione per una prima fila tutta Ferrari! Il finlandese non ritrovava la prima fila da Monza 2015, mentre per Sebastian la Pole gli mancava da Singapore dello stesso anno.

Sconfitta netta per la Mercedes in qualifica, con Valtteri Bottas che si deve accontentare della terza posizione a soli 95 millesimi da Seb e con un Lewis Hamilton che non ha mai avuto feeling con la sua monoposto e che partirà 4° a mezzo secondo dalle 2 rosse di Maranello. La gara è domani, vero. Ma in un tracciato come questo ci potrebbero essere tutti gli ingredienti per assistere ad una domenica emozionante!

Primo degli altri il buon Daniel Ricciardo in quinta posizione con la Red Bull, in terza fila partirà anche un buonissimo Felipe Massa che con la sua Williams si mette dietro Max Verstappen, con l’olandese che dovrà accontentarsi di partire dalla settima piazza. 8° posto per la Renault con Nico Hulkenberg, buona prestazione della Force India che piazza Sergio Perez ed Esteban Ocon in quinta fila, entrambi in Q3.

Carlos Sainz primo degli eliminati della Q2 con l’11° tempo, ma il pilota della Toro Rosso partirà 14° per la penalità di 3 posizioni dovuta all’incidente con Lance Stroll in Bahrain. Proprio il canadese aprirà la sesta fila nella gara con Daniil Kvyat al 12° posto, tredicesima posizione per un buon Kevin Magnussen con la Haas, 15° Fernando Alonso che riesce a portare la McLaren-Honda in Q2 nonostante tutti i problemi.

Qualifica difficile per Jolyon Palmer che va a muro con la Renault in curva 4 all’ultimo tentativo disponibile, piazzandosi 16° e diventando così il primo eliminato dalla Q1. Disastro invece per Romain Grosjean che con la Haas non si è mai sentito ad agio e che nella gara partirà solamente 19°. Eliminati anche Stoffel Vandoorne(che ha fatto il 17° tempo ma partirà ultimo per la penalità) e le 2 Sauber di Wehrlein ed Ericsson che occuperanno la penultima fila.