Vettel e Bottas davanti dopo la prima mattina di test, fermi Red Bull e McLaren

Vero, sono solamente i primi test precampionato e non sappiamo quanto i tempi possano essere veritieri, nè tantomeno se questa immagine sarà un miraggio tra qualche mese, ma dai primi giri disputati sul Circuit de Catalunya si prospetta una nuova battaglia Ferrari-Mercedes, sia sul fronte dei tempi che dei giri accumulati. Dopo le prime 4 ore a Barcellona è la Ferrari di Sebastian Vettel che è davanti a tutti con 1:22.791 come miglior crono con le medie e 63 giri accumulati. Un buon inizio per la SF70-H che è anche la seconda forza in griglia per giri completati. Dietro al tedesco ci sta la Mercedes di Valterri Bottas che è indietro nei tempi, con il suo 1:23.169 firmato con le soft, ma accumula il record di 79 giri. Buon inizio anche per la W08 EQ Power che nel pomeriggio verrà affidata al 3 volte campione del mondo Lewis Hamilton.

L’unica squadra a “non perdere il ritmo” dei 2 là davanti e la Force India VJM10, con Sergio Perez che firma il crono di 1:23.709 con le soft e accumula 39 giri, gli stessi di Felipe Massa e della sua Williams FW40, che però sta al quarto posto con 1:25.552 firmato con gomme medie. Al 5° posto la Toro Rosso STR12 di Carlos Sainz, con 1:25.632(medie) e 19 giri fatti, sesta la Renault RS17 con Nico Hulkenberg(1:26.319 e 22 giri). Poi la Haas VF17 con Magnussen(1:26.404 e 15 giri) e la Sauber C36 con Marcus Ericsson(1:26.865 e 33 giri). Da notare che il danese è andato a muro un quarto d’ora prima della fine della sessione mattutina.

Mentre le altre corrono, Red Bull e McLaren-Honda sono ferme ai box. La RB13 veniva presentato come uno scongiuro contro la sfortuna(presentazione alle 13.13 di ieri); Evidentemente non funziona per ora, dato che Daniel Ricciardo si è dovuto fermare per un problema a uno dei sensori della power unit e si ferma a 4 giri accumulati. Peggio va alla MCL32 con Fernando Alonso, con lo spagnolo che è stato fermato per tutta la mattina per un problema al motore che potrebbe portar via tanto tempo alla scuderia di Woking.