Calendario FE: Oltre a Roma anche Santiago e San Paolo per il 2018

Oltre all’ePrix di Parigi disputatosi, nella capitale francese è stata presentata anche la bozza del calendario per il 2018. Rispetto agli altri anni la Formula E avrà più eventi concentrati soprattutto nella stagione invernali per evitare pause che duravano addiritura 2/3 mesi.

Saranno 10 città con 13 gare in tutto, con Hong Kong che dovrebbe ancora aprire la stagione anche se il 2-3 dicembre e con una doppia gara. New York e Montréal dovrebbero chiudere la stagione il 2-3 e il 28-29 Luglio con 2 gare a testa. Ora al massimo ci saranno 3/4 settimane tra una gara e l’altra. Tra le new entry spicca sicuramente l’Italia con Roma, cui l’ePrix è stato fissato momentaneamente al 7 Aprile. Oltre alla capitale romana, però, faranno il loro debutto la capitale cilena Santiago(13 gennaio) e il Brasile con San Paolo(17 marzo). Quest’ultima dovrebbe usufruire del tracciato in cui ha ospitato la IndyCar dal 2010 al 2013.

Escono momentaneamente dal calendario Monaco, Buenos Aires e Marrakesh, anche se in Marocco non è escluso del tutto. Confermati invece Città del Messico(24 febbraio), Parigi(28 aprile) e l’appuntamento tedesco(si sta pensando di farlo a Monaco di Baviera invece che a Berlino per il 17 maggio). Rimane solo un appuntamento senza host per il 23 giugno e si sta discutendo se farlo a Mosca o a Zurigo. Londra potrebbe ritornare solo per il 2019. Data la pressione dei team, potrebbe essere aggiunto un ePrix a Shanghai, Cina, da affiancare all’altro appuntamento asiatico di Hong Kong.