Gare finali alla WSK Super Master Series di Castelletto di Branduzzo (PV)

Alla seconda tappa della WSK Super Master Series a Castelletto (PV) vittoria di Novalak (GB – Tony Kart-Vortex) in OK, Lammers (NL – Sodi-TM) in KZ2, Rosso (I – Tony Kart-Vortex) in OK Junior e Antonelli (I – Tony Kart-Vortex) in 60 Mini.

Prossimo appuntamento a La Conca, Muro Leccese (LE) il 19 marzo.

 
Castelletto di Branduzzo (PV), 5 marzo 2017

 

Da Castelletto nuovi volti sul podio WSK. 

Con una temperatura decisamente primaverile, rispetto all’inizio del weekend, la seconda tappa della WSK Super Master Series si è conclusa al Circuito Internazionale 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo (PV) portando sul podio nuovi vincitori. Il successo è arrivato per tutti con notevoli difficoltà, visto il sensibile mutamento delle condizioni della pista nell’arco della manifestazione, iniziata con pioggia e basse temperature e conclusasi su asfalto asciutto. È in arrivo il prossimo appuntamento, previsto al circuito La Conca di Muro Leccese (LE) tra due settimane

Novalak emerge in OK da una lotta a tre.

Colpo di scena nella Finale OK, durante la lotta iniziale tra lo spagnolo David Vidales, l’inglese Clement Novalak (entrambi su Tony Kart-Vortex-Bridgestone) e il britannico Tom Joyner (Zanardi-Parilla). Vidales è finito fuori pista a causa di una toccata ricevuta da Joyner, a sua volta spinto da un kart alle proprie spalle in una fase di gara particolarmente accesa. Battagliando con Novalak, Joyner ha poi vinto la gara, ma i 5” di panalità ricevuti a causa dell’incidente lo hanno retrocesso al terzo posto. La vittoria è andata a Novalak, seguito sul podio dal finlandese Paavo Tonteri (Tony Kart-Vortex).

Lammers impone il suo passo in KZ2.

Avviatasi con il francese Jeremy Iglesias (Formula K-TM-Bridgestone) leader fino a metà gara, nella Finale KZ2 è stato risolutivo il deciso attacco dell’olandese Bas Lammers (Sodi-TM), passato in testa per imporre un passo non più raggiungibile. Al terzo posto ha concluso l’olandese Stan Pex (CRG-TM), che ha risalito posizioni fino a raggiungere il podio, lasciandosi alle spalle il francese Anthony Abbasse (Sodi-TM).

Andrea Rosso domina in OK Junior. 

Il torinese Andrea Rosso (Tony Kart-Vortex-Vega) è partito in testa alla Finale OK Junior per non essere  più raggiunto, lasciando alle sue spalle una battaglia a tre che è conclusa sul traguardo, con il russo Pavel Bulantsev (Tony Kart-Vortex) davanti all’australiano Jack Doohan (FA Kart-Vortex). Peccato per il padovano Mattia Michelotto (Zanardi-Parila), che ha perso il secondo posto a causa dello spoiler anteriore fuori posizione.

Antonelli prende il volo in 60 Mini.
Il bolognese Andrea Antonelli (Tony Kart-Vortex-Vega) ha colto la sua prima vittoria in WSK, allontanandosi in testa alla Finale 60 Mini mentre alle sue spalle il russo Nikita Bedrin (Tony Kart-TM) e l’americano Ugo Ugochukwu (Energy-Iame) non hanno potuto che seguire il leader fino al traguardo.