Manche di qualifica alla WSK Super Master Series 2017 a Sarno (SA)

La WSK Super Master Series va alla giornata conclusiva sul circuito Int. Napoli di Sarno (SA) con la pole position di Puhakka (FIN – Kosmic-Vortex KZ2), Basz (PL – Kosmic-Vortex OK), Rosso (I – Tony Kart-Vortex OKJ) e Minì (I – Parolin-TM 60Mini).

Domani le Finali in live streaming su wsk.it.
 
 
Sarno (SA), 8 aprile 2017
 
Si accende il rush finale alla WSK di Sarno. 

È sempre più “caldo” il fine settimana conclusivo della WSK Super Master Series, in svolgimento al Circuito Internazionale Napoli di Sarno (SA). Nelle gare che determineranno i vincitori delle classifiche finali della Serie si sta evidenziando la competitività di molti piloti, che puntano alla vittoria in gara quando non sono coinvolti nel rush finale nelle classifiche: elementi che rendono ancora più imprevedibile l’esito della giornata delle Finali, culmine del weekend campano, visibile domani dal live streaming diffuso dal sito ufficiale wsk.it. 

È Puhakka l’arbitro della sfida n KZ2. 

Con la vittoria di due manche, dopo la migliore prestazione segnata ieri in prova, il finlandese Simo Puakka (Kosmic-Vortex-Bridgestone) si impone a Sarno, prevalendo nelle eliminatorie davanti al francese Jeremy Iglesias (Formula K-TM), vittorioso in una gara. Saranno loro i due piloti in pole position nelle Prefinali di domani, con al fianco rispettivamente l’olandese Bas Lammers (Sodi-TM), leader di classifica, e il ceco Patrik Hajek (Kosmic-Vortex). Peccato per il bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex), arretrato a causa del ritiro in prima manche, nonostante la vittoria nelle altre due.

Basz resta favorito in OK.

Ieri il più veloce in prova e oggi il migliore nelle manche: così il polacco Karol Basz (Kosmic-Vortex-Bridgestone) conclude imbattuto la fase eliminatoria, conquistando la pole position in Prefinale A. Lo segue in scia lo spagnolo Pedro Hiltbrand (Tony Kart-Vortex), che con tre vittorie di manche va in pole in Prefinale B. Accanto a loro saranno rispettivamente gli inglesi Tom Joyner (Zanardi-Parilla) e Clement Novalak (TonyKart-Vortex), impegnato quest’ultimo a difendere la leadership di categoria.

Sfida a Rosso in OK Junior. 

Andrea Rosso (Tony Kart-Vortex-Vega) è risultato il migliore nelle manche di qualifica e va in pole position in Prefinale A. Il torinese resta però insidiato da un gran numero di outsider, primo tra tutti l’inglese Jonny Edgar (Exprit-TM), che con il secondo posto ottenuto nelle eliminatorie conquista la pole position in Prefinale B. I due avranno rispettivamente accanto, in prima fila, l’inglese Harry Thompson (FA Kart-Vortex) e l’italiano Luca Bosco (Tony Kart-Vortex), emersi senza imprevisti dalle manche di qualifica. È andata diversamente ad altri piloti che, pur vittoriosi in gara, hanno subito ritiri che li hanno fatti arretrare nelle eliminatorie. È il caso dell’inglese Christopher Lulham (Tony Kart-Parilla), che dopo aver vinto tre manche chiude in ottava posizione.

Minì in volata in 60 Mini.

Anche il siciliano Gabriele Minì (Parolin-TM-Vega) chiude le manche imbattuto, imponendosi con quattro vittorie sul bolognese Andrea Antonelli (Tony Kart-Vortex), vincitore in tre gare. Prestazioni che mandano entrambi i piloti in pole position, nelle rispettive Prefinali A e B. Ad affiancare i due favoriti in prima fila saranno domani mattina l’americano Nikhil Bohra (CRG-TM) e il russo leader di classifica Nikita Bedrin (Tony Kart-TM).

(credits: Press.net)