Prove ufficiali e prime manche di qualifica alla WSK Super Master Series di Castelletto di Branduzzo (PV)

Prime pole position alla WSK Super Master Series di Castelletto di Branduzzo (PV), assegnate a Abbasse (F – Sodi-TM KZ2) e Hiltbrand (E – Tony Kart-Vortex OK). In evidenza Doohan (AUS – FA Kart-Vortex) in OKJ e Minì (I – Parolin-TM) in 60 Mini.
Domani live streaming alle 10:00 su wsk.it.

Castelletto di Branduzzo (PV), 4 marzo 2017

Gare a prova di meteo a Castelletto per i piloti WSK.
Come previsto, il meteo variabile ha portato a Castelletto una incognita in più nell’attività dei piloti, impegnati nella seconda tappa della WSK Super Master Series di karting. L’iniziale pioggia di stamattina è cessata nel corso della giornata, per lasciare spazio nel pomeriggio a un tiepido sole. Le variazioni all’assetto dei mezzi sono state continue, mettendo alla prova le doti dei piloti che, nel programma di oggi, avevano da portare a termine la serie di manche di qualifica. I risultati di gara hanno infine formato gli schieramenti delle Prefinali che, domani mattina, apriranno il programma della fase conclusiva. Dal vivo, al circuito 7 Laghi che ospita la manifestazione, oppure in video, nella diretta streaming offerta dal sito ufficiale wsk.it, le gare decisive saranno disponibili per tutti gli appassionati, a partire dall’inizio del collegamento previsto alle ore 10:00.
Abbasse davanti a tutti in KZ2.
Due vittorie ciascuno nelle manche odierne per il francese Anthony Abbasse (Sodi-TM-Bridgestone) e per il bresciano Luca Corberi (TonyKart-Vortex), che così conquistano la pole position nelle Prefinali. Abbasse è stato battuto in una manche da Corberi, il quale a sua volta ha ceduto il passo al bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex) in un’altra eliminatoria. In Prefinale A Abbasse avrà al suo fianco in prima fila Ardigò, che ha conquistato anche un secondo e un quinto posto. Accanto a Corberi, poleman in Prefinale B, prenderà il via l’olandese Bas Lammers (Sodi-TM), che ha collezionato due secondi e un terzo posto.
Hiltbrand all’attacco in OK.
Con due vittorie di manche  lo spagnolo Pedro Hiltbrand (Tony Kart-Vortex-Bridgestone) batte nelle eliminatorie tutti gli avversari in classe OK e si piazza in pole position nella Prefinale A. Dopo la prima sfortunata tappa di Adria, terminata a zero punti, il Campione del Mondo in carica della categoria può partire in rimonta. Il leader di classifica, il belga Ulysse De Pauw (Kosmic-Parilla), è invece in difficoltà, restando indietro nella classifica delle eliminatorie dopo essersi fermato nella prima manche della giornata. Situazione favorevole anche per il tedesco Luca Lippkau (Zanardi-Parilla-Bridgestone), secondo nel ranking delle manche grazie a una vittoria e due secondi posti e perciò in pole position in Prefinale B. Ma il friulano Lorenzo Travisanutto (Zanardi-Parilla) e il britannico Finlay Kenneally (Energy-Vortex) non concederano nulla agli avversari, forti della loro posizione di partenza in prima fila, al fianco rispettivamente di Hiltbrand e di Lippkau.
Doppio centro per Doohan in OK Junior.
La prova di Castelletto sorride all’australiano Jack Doohan (FA Kart-Vortex) che, forte di due vittorie e un terzo posto nelle manche, è a caccia dello start in pole position nelle Prefinali. Con ancora due gare da disputare nella prima mattinata di domani, restano da assegnare i posti nelle griglie di partenza della fase finale. I piloti vittoriosi nelle manche, oltre Doohan, sono il britannico Christopher Lulham (Tony Kart-Parilla), il pugliese Leonardo Marseglia (Zanardi-Parilla), il danese Victor Majgaard (Kosmic-Vortex), il russo Pavel Bulantsev (Tony Kart-Vortex), il francese Gillian Henrion (CRG-Parilla) e lo spagnolo Genis Civico (FA Kart-TM).
Minì accelera in 60 Mini.
Gabriele Minì (Parolin-TM-Vega) è rimasto imbattuto nelle manche odierne, nelle quali ha ottenuto tre vittorie. A inseguire il palermitano è Luca Giardelli (CRG-TM), che ha messo insieme una vittoria, un primo e un secondo posto. Vittorioso anche il leader di classifica, il catanese Alfio Spina (CRG-TM), insieme al siracusano Michael Paparo (IPK-TM), all’americano Ugo Ugochukwu (Energy-Iame) e al polacco Marcel Kuc (BirelArt-TM): un risultato sfavorevole nelle altre manche non ha però consentito a nessuno di questi piloti una alta media di risultati. La possibilità di rifarsi sarà domani mattina, nelle restanti due eliminatorie.

(credits: Press.net)