Nel ricordo di Hayden e Simoncelli, Pasini trionfa al Mugello dopo un’emozionante bagarre con Luthi e Marquez!

JEREZ DE LA FRONTERA, SPAIN - MAY 05: Mattia Pasini of Italy and the Italtrans Racing Team rides during free practice for Moto2 at Circuito de Jerez on May 5, 2017 in Jerez de la Frontera, Spain. (Photo by Dan Istitene/Getty Images)

Dopo la Moto3 con la vittoria di Andrea Migno, suona nuovamente l’inno di Mameli nel circuito di Mugello. Stavolta non è il Morbido a vincere, ma un grandissimo Mattia Pasini che a suon di sorpassi e bagarre è riuscito a far suo non solo il primo podio, ma anche la prima vittoria di carriera nella Moto2! Emozionante il post-gara in cui dedica la sua vittoria non solo a Hayden ma anche al suo defunto amico Simoncelli, fermandosi nella tribuna intitolata al pilota italiano.

Tornando alla gara, sconfitti dopo una lunga e faticosa bagarre con Tom Luthi ed Alex Marquez; lo svizzero può ritenersi comunque soddisfatto di aver recuperato punti sul suo rivale Franco Morbidelli. L’italobrasiliano ha chiuso infatti 4°, lontano dai primi 3 ma con la leadership del mondiale sempre in mano sua. Quinta posizione per la KTM di Miguel Oliveira, 6° Luca Marini che batte sul traguardo lo svizzero Dominique Aegerter e la Speed Up di Simone Corsi. 9° e 10° posto per i 2 rookie di categoria Jorge Navarro e Brad Binder (protagonista al suo rientro di una rimonta dalla 23a piazza).

Caduto purtroppo all’ultimo giro il nostro Pecco Bagnaia (22° posto) che era in lotta per la 6a/7a posizione. Gli altri italiani fuori dai punti: 16° Andrea Locatelli e 28° Federico Fuligni. Grande paura nei primi giri con le cadute a curva 15 di Lorenzo Baldassarri e Takaaki Nakagami, con l’italiano che in staccata perde il controllo della sua moto e travolge il giapponese, sfortunatissimo nel contatto. Fortunamente non c’è stata nessuna conseguenza per i piloti che si sono rialzati e si sono chiariti. Ritirati anche Stefano Manzi e Danny Kent.

CLICCA QUI PER VEDERE LE CLASSIFICHE MONDIALI AGGIORNATE DELLA MOTO2