Super Morbidelli distrugge il record e vince a Le Mans, un grande Bagnaia arriva 2° ed è doppietta Italia!

Chapeau Italie! Una grandissima gara per i nostri corridori della classe di mezzo del motomondiale che nel territorio francese di Le Mans hanno regalato una gioia incredibile! Franco Morbidelli si prende la quarta vittoria stagionale dopo aver lottato con i suoi avversari sul filo del rasoio e si prende la rivincita dopo la caduta di Jerez. Una gara perfetta per l’italo-brasiliano che inoltre distrugge anche il record del giro veloce in gara che fino a pochi anni fa apparteneva a Tom Luthi.

Ma non è solo una grande vittoria italiana, è anche una straordinaria doppietta italiana a Le Mans con lo splendido 2° posto di Pecco Bagnaia. Secondo podio consecutivo per il pilota dello Sky Racing Team VR46 che conferma le sue ottime prestazioni del venerdì e del sabato con una gara condotta in maniera magistrale. Nel finale aveva gli stessi tempi del Morbido se non migliori. Ma non c’è nessun peccato per non essere riuscito a raggiungerlo, per il rookie questo è un risultato fenomenale!

Il favorito della vigilia Tom Luthi chiude il podio con la terza posizione in una gara un pò deludente e di frustazione per lo svizzero. Aveva duellato con Franco per la prima posizione, quando un contatto tra i 2 ha costretto il #12 a rientrare dietro pure ad Alex Marquez, un ostacolo che è riuscito a scavalcarlo solamente a pochi giri dalla fine.

E dunque Alex Marquez chiude in uno stoico 4° posto considerato la frattura del piede(dovuta all’incidente con Lecuona), buonissimo 5° per Mattia Pasini. Sesta posizione per Dominique Aegerter con la Suter, poi Takaaki Nakagami, Simone Corsi e Xavi Vierge. Un buon Yonny Hernandez sfodera la sua miglior gara stagionale andando a chiudere la Top 10 con la decima posizione. Gli altri italiani fuori dai punti: 19° Locatelli e 24° Bassani

Una domenica da dimenticare invece per il Forward Racing Team: sia Lorenzo Baldassarri che Luca Marini sono andati giù da soli o per un contatto(il #7 è caduto dopo un spalla a spalla con Pasini) e hanno provato a finire la gara inutilmente. Infatti i danni alle loro Kalex li hanno entrambi costretti a ritirarsi. Deludenti anche le KTM con Ricard Cardus 13° e Miguel Oliveira solamente 17°. Ritirati anche I.Vinales, il sostituto di Kent Tarran Mackenzie, Jorge Navarro(il casco HJC di Jackson Storm non gli ha portato bene al rookie spagnolo) e Stefano Manzi.

Ora ci dirigiamo alla prossima gara del Mugello con una grande classifica per i colori italiani della Moto2. Morbidelli è in testa al mondiale con 100 punti, con 20 punti di vantaggio sul primo inseguitore Tom Luthi. Grazie al 2° posto odierno Pecco Bagnaia sale al 5° in classifica con 53 punti! Appuntamento dunque tra 2 settimane per il GP d’Italia!