Prima vittoria per Marquez e primo podio per Bagnaia! Morbidelli KO a Jerez

Questo è il giorno delle prime volte a Jerez: dopo la prima in Moto3 di Aron Canet, arriva anche la prima vittoria in Moto2 di Alex Marquez dopo una gara controllata in solitaria dalla seconda parte di gara alla fine. Una gara perfetta nonostante le alti temperature dell’Andalusia, a controllare la sua moto e a non commettere nessun errore per prendersi la sua prima gioia a casa sua!

Dopo 3 vittorie di fila arriva una sonora sconfitta per Franco Morbidelli che mentre era leader perde l’anteriore in curva 8 e va a firmare il suo primo zero stagionale rimanendo comunque leader grazie all’enorme bottino delle prime 3 gare. Ma l’Italia viene comunque portata in alto da un fenomenale Pecco Bagnaia che alla sua quarta gara di sempre nella classe intermedia si prende il suo primo podio di carriera con una seconda posizione assolutamente fantastica! A completare il podio la KTM di Miguel Oliveira che finisce davanti a Mattia Pasini e Luca Marini che chiudono rispettivamente delle buonissime gare in quarta e quinta posizione!

Chiude 6° Marcel Schrotter con la Suter, 7° Dominique Aegerter, 8° un Tom Luthi che non ha sfruttato a pieno la chance di riavvicinarsi a Franco, poi Axel Pons e Yonny Hernandez chiudono la top 10. Un 11° posto in rimonta per Lorenzo Baldassarri, poi gli altri italiani nelle ultime 4 posizioni classificate: Bassani, Fuligni, Manzi e Locatelli dal 23° al 26° posto. Pessima figura invece per Simone Corsi che nel tentativo di passare Xavi Vierge e Takaaki Nakagami in curva 6 perde l’anteriore e li travolge, mettendo fuori gioco tutti e 3 i piloti. Fuori anche Iker Lecuona, Khairul Idham Pawi, Stefano Manzi e Sandro Cortese.

Classifica che vede Franco Morbidelli sempre in testa ma fermo a 75 punti, con il vantaggio su Tom Luthi che scende a 11 punti, Miguel Oliveira e Alex Marquez salgono rispettivamente a quota 59 e 49 punti. Pecco Bagnaia diventa non solo il miglior rookie della classe, ma entra anche nella Top 5 con 33 punti, davanti di 1 punto a Takaaki Nakagami e di 2 a Luca Marini.