Diamo i numeri per il #CatalanGP: Dovi magico, Honda concrete, disastro Yamaha. Marquez e Mir perfetti in Moto2 e Moto3

Il settimo round del Motomondiale 2017 in Catalunya ci ha regalato altre emozioni e grandi vittorie, su tutte quella del nostro Dovizioso in MotoGP.

A fare notizia però è la riapertura totale del mondiale, visto le difficoltà in casa Yamaha ed una Honda costante ma non sempre efficace.

Vediamo quindi le pagelle di questo strano weekend catalano:

MotoGP

Andrea Dovizioso: 10 Straordinario! Se quella del Mugello era stata una vittoria inaspettata, questa lo è stata ancora di più visto lo strapotere Honda nel weekend. Perfetta la sua gara, ragionata nella prima parte e di attacco nella seconda. Ora il Dovi può credere nel Mondiale!

Marc Marquez: 9 E’ tornato il Marc ragioniere! Non attacca mai in gara, gestisce le gomme e chiude 2° recuperando così punti preziosi a Vinales in classifica. Ad Assen però ci aspettiamo che torni il vero Marquez!

Daniel Pedrosa: 8 Era il grande favorito dopo splendide prove coronate dalla pole ed invece è sprofondato nella seconda parte di gara. Comunque un buon weekend per Dani che chiude sul podio e può guardare con fiducia al prosieguo della stagione.

Lorenzo-Zarco-Folger: 7 Buona gara per tutti e tre i piloti. Lorenzo a tre facce in gara; prima parte in testa, sprofonda nella parte centrale fino all’8° piazza e poi rimonta nell’ultima giungendo 4°. Iniezione di fiducia per le prossime gare. Continuano a sorprendere invece i rookie del team Yamaha Tech3 che si piazzano 5° e 6° davanti ai piloti ufficiali. Saranno capaci di sorprendere ancora?

Rossi-Vinales: 5 Ancora un disastro come a Jerez. Pista senza grip e Yamaha ufficiale in sofferenza. I piloti fanno quello che possono, con Rossi (da 13° a 8°) meglio del leader del mondiale Vinales (da 9° a 10°). Soluzione cercasi in vista di Assen!

Gli altri: Buono il GP delle Ducati private di Bautista e Barbera (7° e 9°). Non bene invece Crutchlow 11° e Iannone 16° addirittura fuori dalla zona punti. Peccato per Petrucci, caduto al penultimo giro quando era 5°, ed Aleix Espargaro, tradito dal motore dell’Aprilia. Vedremo se si riscatteranno ad Assen tra due settimane.

Moto2

Alex Marquez: 10 Semplicemente inarrestabile. Gran premio dominato dalla partenza al traguardo con un passo incredibile. Per la lotta al titolo c’è anche lui!

Pasini-Luthi: 8 Conferma sul podio entrambi dopo il Mugello. L’italiano fa una gran gara con le gomme dure e finisce 2°. Lo svizzero è consistente, giunge 3° e riapre totalmente il campionato.

Gli altri: Ottimi Oliveira e Baldassarri (4° e 5°), meno bene il leader del mondiale Morbidelli, 6° e lontano dai primi. Non male le prestazioni dei due rookie Navarro e Quartararo (7° e 8°). Non belle le prestazioni di Corsi e Bagnaia (12° e 14°) che conquistano qualche punto come Locatelli, che col 15° posto conquista il primo punto della sua carriera in Moto2.

Moto3

 

Joan Mir: 10 Dimostra di essere il pilota più forte della Moto3 di quest’anno. Sempre nel gruppo di testa in gara ed ultimo giro perfetto con due sorpassi stupendi su Fenati e Martin. Semplicemente impeccabile!

Fenati-Martin: 8 Veloci ma non vincenti! Quando si tratta di arrivi in gruppo non la spuntano mai ed ancora una volta si fanno fregare da Mir nelle ultime tornate. Ottima la loro gara di testa fino all’ultimo giro che li porta comunque sul podio. Ci vorrà però qualcosa in più per fermare Mir!

Gli altri: Buono il GP di Bastianini e Canet (4° e 5°) e del sempre più convincente Ramirez (6°). Tanti italiani a punti con Di Giannantonio, Migno e Bulega dal 7° al 9° posto, Antonelli 11° e Bezzecchi buon 14°. Non benissimo invece McPhee 12° e Guevara, 3° al Mugello ma solo 17° qui in Catalunya.

Il prossimo appuntamento è tra due settimane sul circuito olandese di Assen, dove ci aspettiamo il ritorno al vertice della Yamaha, di Morbidelli e degli italiani in Moto3.

Vedremo senz’altro il solito grande spettacolo del Motomondiale 2017!