MotoGP FP1 Jerez: Honda e pioggia i protagonisti

Il week-end spagnolo della MotoGP si apre all’insegna della pioggia. Nelle FP1 i piloti sono dovuti scendere in condizioni miste, con la pioggia che si alternava in diversi punti del circuito di Jerez. Una sessione che si può quasi definire inutile, visto che le condizioni per sabato e domenica lasciano al cielo sereno e al clima tipico dell’Andalusia.

Per la cronaca, la FP1 è stata dominata dalla Honda che si conferma una delle moto più perfomanti sul bagnato. In particolare è Daniel Pedrosa ad aver fatto il miglior crono con 1:51.648. A soli 2 millesimi la LCR Honda di Cal Crutchlow, seguita dalla Marc VDS di Jack Miller a 1 decimo e mezzo dal miglior tempo. Poi la Ducati di Andrea Dovizioso in quarta posizione a 182 millesimi, in quinta posizione l’altra Repsol Honda del campione in carica Marc Marquez(4 Honda nelle prime 5 posizioni). Più lontana dalla top 5 la Yamaha Tech 3 di Jonas Folger, seguita dalla Aprilia di Aleix Espargaro, dalla Ducati Pramac di Danilo Petrucci e ad un Jorge Lorenzo che seppur paghi ancora 5 decimi sul suo compagno di squadra riesce a ritrovare il feeling sul bagnato.

A chiudere la Top 10 un Maverick Vinales che paga quasi un secondo dal connazionale Pedrosa. La Yamaha si è dimostrata una moto meno perfomante sul bagnato rispetto alle passate stagioni, come dimostra anche l’attuale 16° di un Valentino Rossi che ha chiuso dietro anche alle 2 KTM di Pol Espargaro e Bradley Smith, fresca di motore nuovo. Chiude 12° Andrea Iannone con la Suzuki, mentre Takuya Tsuda chiude la sua prima sessione di libere in 21a posizione con l’ultimo tempo registrato(2 secondi e 7 di gap dal primo). Le 2 Ducati Aspar di Hector Barbera e Karel Abraham non sono invece scesi in pista.