Motomondiale 2017: Preview Gran Premio Qatar

Dopo le parole dei piloti ora si fa sul serio. Domenica sera i riflettori accenderanno la stagione 2017 del motomondiale con la prima gara(notturna) in Qatar. Si viene da un anno nella quale abbiamo avuto ben 9 vincitori diversi nella MotoGP(record), Johann Zarco che ha confermato il suo dominio in Moto2 e delle gare sempre tese fino all’ultima curva. Il movimento motociclistico italiano è chiamato alla prova del nove in tutte le categorie: vincere qualche gara non basta più. Le nostre “freccie tricolori” partiranno con l’obiettivo in tutte le classi di riportare i vari titoli mondiali nel nostro paese: La Moto3 è quella in cui i nostri italiani partono tutti favoriti: Bastianini, Bulega, Fenati, Antonelli e gli altri proveranno ad arginare i loro rivali(più di tutti gli spagnoli Mir e Canet); anche nella Moto2 abbiamo la possibilità di puntare al titolo con Morbidelli e Baldassarri che dovranno vedersela con Luthi, Nakagami e la KTM, grande sorpresa dei test con Binder e Oliveira. Occhio anche ad Alex Marquez e alla Sky Racing Team VR46, alla sua prima stagione in Moto2 con Bagnaia e Manzi; Per la MotoGP si prevede ancora una volta una “guerra italo-spanica”: Marquez, Lorenzo(passato dalla Yamaha alla Ducati), Pedrosa e Vinales(passato dalla Suzuki alla Yamaha) contro Rossi, Dovizioso, Iannone(passato dalla Ducati alla Suzuki) e Petrucci(quest’anno con la GP17), con un occhio di riguardo verso la coppia Tech 3 Zarco-Folger, ma anche nei confronti di Crutchlow e Miller, vincitori nella passata stagione. Per cui andiamo a vedere la pista in cui i semafori si accenderanno per la prima volta in questa stagione:

Descrizione tracciato:


La pista di Losail è particolare, perchè praticamente non esistono tratti a bassa velocità o dove non si possa sorpassare: il fatto che la maggior parte delle curve lo si percorra ad alta velocità lo rende uno dei circuiti più emozionanti sia per piloti che per il pubblico. Qui i motori verranno messi a confronto e diventeranno il fattore determinante per l’esito della gara. Seppur si correva di giorno nei suoi primi anni, questo GP è diventato famoso anche per il fatto che si corre in notturna, il che metterà i piloti in una condizione di luce diversa dal solito. Dovranno dunque cercare di abituarsi in fretta se vorranno competere al massimo dei loro livelli.

Storia del GP:


Questo Gran Premio è arrivato alla sua 14a edizione nel motomondiale: debuttò nel 2004(quando c’erano ancora le classi 125 e 250) e vide vincere nella categoria regina Sete Gibernau mentre Valentino Rossi, partito ultimo per una penalità, si ritirò per una caduta; nella 125 invece quell’anno passò alla storia per il photofinish tra Lorenzo e Dovizioso, che arrivarono sul traguardo praticamente con lo stesso identico tempo. Dopo vari controlli e ri-controlli, la direzione gara decise di assegnare la vittoria a Jorge per aver fatto il giro veloce. Dal 2007 al 2011 fu un monopolio di Casey Stoner in MotoGP che vinse 4 volte su 5(di cui le prime 3 tutte con la Ducati) in Qatar(unica eccezione quella di Valentino Rossi nel 2010). Da registrare anche il monologo spagnolo del 2012 e del 2013 in tutte le classi. Proprio in quest’ultima ci fu il primo “incontro” tra Rossi e Marquez per il 2° posto. Sarà solo la prima di tante battaglie per la vittoria e per il podio. Nel 2015 ci fù nella classe regina una storica tripletta italiana, con Valentino Rossi che andò a vincere davanti ad Andrea Dovizioso e ad Andrea Iannone.

L’ultimo GP:


La stagione 2016 aprì con delle gare veramente emozionanti e piene di colpi di scena. Nella classe regina abbiamo avuto da subito una lotta a tre con Yamaha, Honda e Ducati, con quest’ultima che dopo metà gara aveva i suoi 2 piloti davanti a tutti. Poi cade Andrea Iannone e nel finale di gara Jorge Lorenzo sorpassa Andrea Dovizioso e va a vincere la gara davanti alla Ducati #4 e a Marc Marquez che batte Valentino Rossi per il podio. In Moto2 la vittoria va a Tom Luthi dopo una battaglia con Franco Morbidelli che però finirà settimo a causa di una penalità di 20 secondi per partenza anticipata. Sul podio Luis Salom e Simone Corsi. In Moto3 invece abbiamo avuto la vittoria di Niccolo Antonelli dopo una battaglia serrattissima per le posizioni da podio. 2° Brad Binder, 3° Francesco Bagnaia che ha la meglio su Fenati, Bastianini, Bulega e Navarro.

Albo d’oro:


Nella breve storia di questo tracciato è Jorge Lorenzo ad aver trionfato più volte in Qatar con 6 vittorie di cui 3 nella MotoGP, 2 nella 250cc e 1 nella 125cc. Casey Stoner e Valentino Rossi sono quelli che hanno vinto di più in classe regina con 4 vittorie a testa. Inoltre l’australiano detiene il record di vittorie consecutive nella classe regina: 3 successi consecutivi dal 2007 al 2009. 2 vittorie attuali per Marc Marquez sul circuito di Losail(1 in Moto2 nel 2012 e l’altro in MotoGP nel 2014).

Orari TV:

Il Gran Premio del Qatar sarà trasmesso in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD con i vari servizi dedicati come Sky GO e il mosaico interattivo. Per vederla in chiaro invece bisognerà sintonizzarsi su TV8(canale 8) per le differite. Ecco qua l’elenco:

Giovedì 23 Marzo(solo su Sky)

  • Prove Libere 1 Moto3: alle 16
  • Prove Libere 1 Moto2: alle 16:55
  • Prove Libere 1 MotoGP: alle 17:55
  • Prove Libere 2 Moto3: alle 18:55
  • Prove Libere 2 Moto2: alle 19:50

Venerdì 24 Marzo(solo su Sky)

  • Prove Libere 2 MotoGP: alle 16
  • Prove Libere 3 Moto3: alle 17
  • Prove Libere 3 Moto2: alle 17:55
  • Prove Libere 3 MotoGP: alle 18:55

Sabato 25 Marzo

  • Qualifiche Moto3: alle 16 in diretta su Sky
  • Qualifiche Moto2: alle 16:55 in diretta su Sky
  • Prove Libere 4 MotoGP: alle 17:55 in diretta su Sky
  • Qualifiche MotoGP: alle 18:35 in diretta su Sky
  • Sintesi qualifiche: alle 21:15 su TV8

Domenica 26 Marzo

  • Warm-Up Moto3: alle 14:50 in diretta su Sky
  • Warm-Up Moto2: alle 15:25 in diretta su Sky
  • Warm-Up MotoGP: alle 16 in diretta su Sky
  • Gara Moto3: alle 17 in diretta su Sky, alle 20 in differita su TV8
  • Gara Moto2: alle 18:20 in diretta su Sky, alle 21:15 in differita su TV8
  • Gara MotoGP: alle 20 in diretta su Sky, alle 23 in differita su TV8