Sepang, Day3: Vinales domina, Marquez “problem solver”

E’ stato Maverick Vinales il migliore della tre giorni di test collettivi malesi che si sono svolti sul circuito di Sepang.

Con la pioggia che ha finalmente smesso di cadere sul tracciato, i piloti si sono potuti esprimere al meglio, dandoci un piccolo assaggio dei valori che potremo vedere in qualifica durante la stagione 2017, con ben 10 piloti racchiusi in meno di mezzo secondo.

Lo spagnolo neoacquisto della Yamaha è stato davvero velocissimo, completando anche diversi test aerodinamici svolti con delle alette posizionate all’interno della carena, utili per dare carico aerodinamico all’anteriore. La M1 con il 25 stampato sul cupolino, ha completato la tornata migliore della giornata e dei tre giorni di test con il tempo di 1’59”368.

Secondo tempo per un rinato Marc Marquez, che sembra aver trovato le soluzioni ai problemi di elettronica che hanno compromesso i primi due giorni di test. Lo spagnolo ha completato oltre 80 giri, raccogliendo quanti più dati possibili e testando i diversi pneumatici a sua disposizione.

Terzo tempo per la Ducati di Andrea Dovizioso, seguito da Dani Pedrosa. Se la Ducati può essere da mondiale, la Honda sembra la più competitiva nonostante il grande risultato di Vinales.

Quinto tempo per Valentino Rossi, staccato di appena 221 millesimi dal compagno di squadra.

Sesta e settima posizione per Alvaro Bautista ed il collaudatore Casey Stoner, che era stato il più veloce nella prima giornata di test. L’australiano, tornato in pista al posto dell’altro collaudatore, l’italiano Michele Pirro, ha pagato meno di tre decimi da Vinales.

Ottavo tempo per Cal Crutchlow con la sua Honda del team LCR Racing, seguito da Jorge Lorenzo. Il maiorchino sta ancora imparando a conoscere la Desmosedici GP17 e sembra che i margini di crescita siano molto ampi. Per lui, il distacco da Vinales è di 398 millesimi.

Chiude la top ten, ed è l’ultimo pilota ad essere sceso sotto il muro dei due minuti, il rookie Johann Zarco, che anche oggi risulta essere il migliore tra gli esordienti e paga appena 404 millesimi di svantaggio da Vinales.

Undicesimo tempo per Andrea Iannone, che si dice deluso della prestazione di oggi dopo il miglior tempo di ieri. Il pilota di Vasto però, è caduto per ben due volte, scivolando senza conseguenze. Tuttavia Andrea ha comunque fatto un ottimo lavoro anche senza completare la sua simulazione di gara. Dodicesimo tempo Alex Rins, compagno di squadra convalescente di Andrea Iannone. Lo spagnolo è staccato solo di pochi millesimi dall’Abbruzzese.

Tredicesimo tempo per Aleix Espargaro e la sua Aprilia RS-GP. Lo spagnolo è scivolato senza conseguenze, ma sembra che abbia completato il lavoro previsto per oggi.

Quattordicesimo tempo per Danilo Petrucci, alla sua terza giornata di prove con la Ducati Desmosedici GP17 ufficiale.

Male anche oggi le KTM, con Bradley Smith e Pol Espargaro che hanno chiuso in ventunesima e ventitreesima posizione. Tra i due si è piazzato Sam Lowes con la Aprilia.

Ha dovuto dare forfait invece Tito Rabat, che dopo la caduta di ieri è dovuto rientrare in Spagna per sottoporsi ad un intervento chirurgico alla mano ed al piede.