Dutch Round Preview: cosa aspettarci dal quarto round del mondiale Superbike

Il Mondiale Superbike 2017 fa tappa ad Assen per il suo quarto round stagionale. Come arriviamo a questo appuntamento? E sarà già decisivo per la lotta al titolo?

La risposta a queste due domande ha un solo nome e cognome: Jonathan Rea. Il pilota britannico della Kawasaki ha praticamente dominato le prime gare della stagione, lasciando la vittoria a un super Chaz Davies solo in gara 2 ad Aragon.

Questo avvenimento fa pensare che possa essere solo l’alfiere della Ducati a poter contrastare il dominio del due volte campione del mondo in sella alla sua verdona.

Ma ci sono altri piloti che possono dire la loro. Tra questi i compagni di squadra dei due inglesi, ovvero Tom Sykes e Marco Melandri.

I due non hanno ancora lottato per la vittoria in nessun GP finora ma sono sempre arrivati con costanza sul podio o a ridosso dello stesso, come si nota anche dalla classifica generale, che vede i due molto vicini a Davies.

Insomma, ci si può aspettare anche in questo weekend un duello Kawasaki-Ducati per vittoria e podio in entrambe le manche.

Quali potrebbero essere gli outsider? Sicuramente vanno presi in considerazione i due piloti della Yamaha Alex Lowes e Michael van der Mark.

Entrambi hanno disputato un buon inizio di stagione su una moto che è migliorata molto rispetto allo scorso anno e Assen potrebbe essere il circuito adatto per avvicinarsi ai primi.

Inoltre per van der Mark è il GP di casa, che oltre a mettergli pressione lo caricherà molto. Vedremo se il pilota olandese saprà stupire!

E poi la BMW con Torres, l’Aprilia di Laverty, Camier sulla MV Agusta, senza dimenticare Forés sulla Ducati privata del team Barni e le Honda di Bradl e Hayden chiamate a una prestazione degna della casa giapponese.

I motivi perciò non mancano per guardare anche in questo fine settimana le due manche del quarto round del Mondiale Superbike 2017!!