FP2 Assen: Rea domina in SBK, Sofuoglu, Tamburini e Coppola i più veloci in Supersport, Stock 1000 e Supersport 300

Le seconde libere nel pomeriggio di Assen ci hanno consegnato ulteriori conferme ed altre sorprese in tutte le classi del World Superbike. Ma vediamo ancora una volta nel dettaglio cosa è successo categoria per categoria.

SUPERBIKE

In Superbike vola Johnny Rea. Il pilota inglese della Kawasaki ha fatto segnare il giro più veloce in 1’35’’383 staccando il suo rivale Chaz Davies di poco più di un decimo.

La cosa più impressionante però è stato il passo gara di Rea, stabilmente sotto l’1’36 e inarrivabile per tutti gli altri, Davies compreso.

Sykes, che era stato il più rapido nella FP1, ha fatto registrare il terzo tempo a 2 decimi dal suo compagno di squadra.

Sorprendenti Torres e Savadori in quarta e quinta posizione, acnhe se il pilota italiano ha fatto segnare il tempo grazie al riferimento visivo di Rea.

Bene anche Camier 6° sulla MV Agusta e Laverty 7° in sella all’Aprilia.

Non benissimo i due piloti Yamaha Lowes e van der Mark, rispettivamente 8° e 11°, così come Melandri, solo 9°.

Indietro rispetto alla FP1 anche De Angelis, Forés e Hayden.

Vedremo cosa succederà domani sia in qualifica sia in Gara1, dove l’unico favorito per pole e vittoria sembra essere Jonathan Rea.

SUPERSPORT

Il ritorno al vertice di Kenan Sofuoglu. Questo ci ha consegnato il pomeriggio del venerdì di Assen.

Il campione turco ha sbaragliato la concorrenza facendo segnare il miglior tempo in 1’38”950. In seconda posizione troviamo l’italiano Caricasulo staccato di 4 decimi e attaccato a lui l’americano Jacobsen, il più veloce della FP1.

Quarto il leader del mondiale Mahias e quinto Smith.

In top ten di italiani c’è soltanto Canducci 10° oltre al già citato Caricasulo 2°. Gli altri sono più indietro, con Rolfo 12°, Gamarino 15° e Zaccone 16°.

Domani vedremo se nelle qualifiche avremo sorprese o se Sofuoglu tornerà in pole position.

SUPERSTOCK

Il venerdì pomeriggio nella classe Superstock è tutto italiano.

Infatti Roberto Tamburini in sella alla Yamaha del team Pata ha stampato il miglior tempo in 1’38’’103 davanti al leader del mondiale, l’altro azzurro Michael Rinaldi, staccato di un solo decimo dal connazionale.

L’olandese De Boer è giunto terzo davanti all’altro italiano Faccani 4°.

Non benissimo Razgatioglu e Scheib 10° e 12°, mentre non male la prestazione di Marino 5°.

Indietro anche Guarnoni, il più veloce della FP1 (7°) e il compagno di squadra di Rinaldi Jones 8°.

Vedremo domani chi stamperà la pole position ad Assen.

SUPERSPORT 300

Anche nella Supersport 300 è un italiano il più rapido, ovvero Alfonso Coppola, che ha fatto il miglior tempo nel pomeriggio del venerdì di Assen in 1’55”151.

In seconda posizione troviamo il sorprendente sudafricano Loureiro davanti allo spagnolo Sanchez.

Quarto un buon Kalinin davanti a Perez e al secondo italaino in classifica Bastianelli, che precede a sua volta un altro italiano De Grassia.

Maiuscola anche la prova del leader del mondiale Scott Deroue, che con una rottura del legamento della caviglia destra ha chiuso in ottava posizione. Ancora nella top ten Ana Carrasco (10°).

Domani vedremo chi conquisterà la pole tra i pilotini della Supersport 300.

Per tutti i risultati delle FP2 di tutte le categorie del World Superbike vi rimando ai link qua sotto: