Rea dopo Gara 1: “Ottimo modo per iniziare la stagione” Melandri: “Lowes? Meglio non parlarne…”

Che bel inizio di stagione abbiamo assistito in Gara 1 a Phillip Island! Di sicuro non sono mancate le battaglie e i colpi di scena. Ecco qui le parole dei protagonisti rilasciate dopo la gara a Sport Mediaset:

Jonathan Rea(Kawasaki, Vincitore Gara 1): “Prendere questi 25 punti è un ottimo modo per iniziare la stagione. È stata una gara tattica fin dall’inizio, ma dalla metà ho potuto capire le forze in campo e ho fatto tutto il possibile per portarmi a casa la vittoria.”

Chaz Davies(Ducati, 2° classificato): “Questa gara è stata strana, perché il passo è stato lento per tutti, solo negli ultimi 5 giri siamo andati più veloci. Riguardo alle strategie potevo anche avere la migliore di tutti ma è difficile vincere quando c’è un Rea che va fortissimo. Sono comunque molto contento del 2º posto, visto che l’anno scorso avevo perso tanti punti proprio perché a volte volevo troppo.”

Tom Sykes(Kawasaki, 3° classificato): “Questo podio è stato inaspettato, anche se negli ultimi giorni ci speravo. Ho trovato buone sensazioni in pista, in alcuni punti riuscivo anche ad andare più forte di Jonathan, ma finire sul podio a Phillip Island e già per me un buonissimo risultato.”

Alex Lowes(Yamaha, 4° classificato): “Effettivamente mi aspettavo di andare più forte. All’inizio sono stato un po’ cauto ma piano piano ho preso il ritmo giusto e sono contento di finire ad un passo dal podio. Io ho spinto fuori Melandri? Onestamente non ho ne visto ne sentito niente, ma anche queste sono le gare.”

Leon Camier(MV Agusta, 5° classificato): “Sono veramente felice della gara che ho fatto, il feeling con la moto era buono. Voglio ringraziare il mio team per il grande lavoro che hanno fatto.”

Lorenzo Savadori(Aprilia, ritirato): “Strana la mia caduta, perché non stavo spingendo. Mi ero appena ricongiunto con il gruppo di testa e volevo gestire la situazione in una pista dove il primo problema sono le gomme… E sono caduto.”

Marco Melandri(Ducati, ritirato): “Erano condizioni difficili, per cui si temporeggiava. Mi dispiace per la gara, ma ci sono avversari che preferiscono batterti e andare forte e altri(parla di Lowes) che preferiscono buttarti fuori. Parlare con Alex? No, tanto a che servirebbe…”