Supersport 300 – Scott Deroue vince in volata al Motorland Aragon!

Dopo la pole position ottenuta nella giornata di ieri, Scott Deroue ha conquistato la vittoria nella prima gara stagionale del nuovo campionato della Supersport 300.

L’olandese in sella alla sua Kawasaki ha battuto in una volata a tre gli spagnoli Valle su Yamaha e Perez su Honda.

La gara è stata molto combattuta e interessante già dai primi giri con lo stesso Perez e l’ucraino Kalinin che avevano nella prima parte avevano aperto un gap di oltre 3 secondi sul rispetto del gruppo.

La caduta di Kalinin al cavatappino in discesa a 7 giri dalla fine, mentre dettava il passo assieme a Perez, ha influito sulla gara dello spagnolo che, senza riferimento, è stato risucchiato in 5 giri dal gruppo alle sue spalle guidato da Deroue e Valle.

Proprio questi tre piloti si sono giocati la gara all’ultimo giro, con Deroue che non ha neanche dovuto difendersi tanto dagli attacchi dei due piloti spagnoli visto la netta superiorità della sua Kawasaki rispetto sia alla Yamaha di valle che alla Honda di Perez.

Detto del podio in cui sono saliti Deroue, Valle e Perez, quarto è giunto sul traguardo lo spagnolo Sanchez davanti al belga Licciardi. I primi due italiani della categoria, ovvero Grassia e De Gruttola, sono finiti 6° e 7° davanti al sudafricano Dorren Loureiro.

Chiudono la top ten l’italiano Paolo Giacomini e la spagnola Ana Carrasco.

Undicesima e dodicesima posizione per gli italiani Alfonso Coppola e Manuel Bastianelli, con quest’ultimo che si è preso qualche rischio di troppo per tentare di recuperare alcune posizioni.

Tredicesima posizione per Alex Murray, seguito dal turco Harun Cabuk e Armando Pontone, che chiude la zona punti.

Out i due grandi attesi di questa categoria Kalinin e Patova, entrambi in sella alle Yamaha YZF-R3. Mentre Kalinin è caduto al cavatappino, Patova è andato giù all’ultima curva dopo un contatto con Taylor. Quest’ultimo è stato messo sotto investigazione dalla race direction ma è stato subito assolto.

Al termine di questa prima gara, un dato è chiaro: la competitività di questa categoria è davvero alta!