Hyundai i30 TCR: Primi test con Tarquini ad Aragon

La Hyundai Motorsport è attiva su tutti i loro fronti: dopo l’impegno nel WRC e nella categoria R5 entrambe con la i20, ora fa parlare di sè anche nel TCR con il loro ingresso(previsto nel prossimo anno) nel campionato insieme alle altre big del settore come Seat, Alfa Romeo, Volkwagen o Honda. La casa sud-coreana con sede in Germania è solo l’ultima delle neo-entrate nel campionato dopo l’Audi e la Kia(sua gemella).

Annunciato nel febbraio di quest’anno, la nuova i30 TCR rispetta i suoi programmi ed è scesa per la prima volta in pista in questi giorni sul tracciato di Aragon in Spagna, dove con l’ex-pilota WTCC Gabriele Tarquini hanno fatto una 3 giorni di test intenti a raccogliere i primi dati sul comportamento e sulle prestazioni della propria vettura. Questo è solo l’inizio di un programma di sviluppo che continuerà per tutta l’estate e l’autunno, dove continueranno a fare dei test nei circuiti europei prima delle prime consegne previste a dicembre.

Queste le parole a riguardo di Andrea Adamo, Customer Racing Project Manager di Hyundai Motorsport: “Il primo test di una nuova auto è sempre un momento molto importante per un progetto, soprattutto dopo tre giorni in cui non si sono registrati particolari problemi. 
Il lavoro che abbiamo svolto ad Alzenau è stato molto importante, perché ci ha permesso di costruire una base solida su cui sviluppare i futuri test legati al lancio della New Generation i30 TCR. Abbiamo lavorato sul bilanciamento della vettura, con un set-up iniziale che potremo sviluppare ed utilizzare in futuro, non solo per la gestione, ma anche per le regolazioni del motore e del differenziale. Potremo usare questi dati come base per i test futuri e cercare di trarre il massimo delle prestazioni di tutti i componenti”.