TCR Oschersleben – Trionfo di Morbidelli in Gara 1

La prima delle due gare della TCR International Series in programma a Oschersleben ha visto il trionfo del nostro Gianni Morbidelli. Il pilota italiano ha comandato la contesa dall’inizio alla fine con grande bravura e questo gli ha permesso non solo di diventare l’ottavo vincitore di gara della TCR 2017, ma anche di portarsi a casa 25 punti che ridanno fiducia al veterano pesarese e a tutto il team Volkswagen West Coast Racing dopo una prima metà di stagione a dir poco problematica.

Dietro a Morbidelli il podio è completato dagli inglesi Daniel Lloyd e Rob Huff, mentre James Nash ha chiuso in quarta posizione. Quinto posto per l’altro pilota West Coast Racing, quel Giacomo Altoè autore di una gara senza sbavature e ormai a suo agio in un campionato combattutissimo che anche oggi ha vissuto una gara ricca di colpi di scena.

Il primo si è registrato poco dopo la partenza, quando Attila Tassi e Jean-Karl Vernay sono stati protagonisti di un contatto alla prima curva che ha relegato entrambi i piloti alle ultime posizioni. La questione non si è chiusa lì, perché al quarto giro il pilota ungherese è stato spedito fuori pista proprio da Vernay e questo contatto ha anche causato l’ingresso della safety car per permettere ai commissari di rimuovere la Honda del 18enne di Budapest. A seguito di ciò, Vernay è stato punito con una drive-through che ha definitivamente compromesso la sua gara e il pilota del team Leopard Racing non ha conquistato neanche un punto.

Drive-through anche per un altro protagonista del campionato. Pepe Oriola, infatti, ha spinto fuori pista Jaap van Lagen a metà gara circa e i commissari lo hanno punito costringendolo a passare per i box. Anche per il pilota spagnolo (che oggi compie 23 anni) zero punti dopo Gara 1.

Con Tassi fuori dopo pochi giri, Roberto Colciago ha avuto un’occasione d’oro per recuperare i sei punti che lo separavano da Tassi. Occasione, però, che è sfumata a seguito di una foratura alla gomma anteriore sinistra che lo ha costretto a rientrare ai box sotto regime di safety car. Anche per il 49enne italiano zero punti in Gara 1.

E Comini? Scattato dalla 17esima posizione, il pilota ticinese è stato autore di un bel recupero senza sbavature che gli ha consentito di chiudere la gara al sesto posto.

Ecco cos’è successo in Gara 1 in parole povere: i primi tre della classifica piloti (Tassi, Colciago e Vernay) non hanno ottenuto punti, mentre grazie agli otto punti del sesto posto Comini si è avvicinato notevolmnete a Vernay. Pertanto la classifica vede ancora Tassi primo a quota 151 punti seguito da Colciago (145), Vernay (138), Comini (134) e Oriola (110).

Da segnalare le forature che hanno colpito Colciago, Kajaia e Paulsen, così come la rottura del motore che ha messo fuori gioco Aurélien Panis all’ultimo giro.

Risultati completi.

Appuntamento alle 14:30 per una Gara 2 che si preannuncia a dir poco scoppiettante.