TCR Salzburgring Qualifiche – Pole position per Mato Homola

Al termine di una qualifica molto emozionante in puro stile TCR la pole position è andata allo slovacco Mato Homola, capace di girare in 1’25.481 al quarto dei sei giri completati e di battere rispettivamente di soli 71 e 77 millesimi Busan Borkovic e Pepe Oriola.

Quarta posizione finale per Attila Tassi, in pista con una macchina fornitagli da JAS Motorsport dopo lo spaventoso incidente di cui era stato protagonista durante i test del venerdì. Tuttavia, in Gara 1, il giovane pilota ungherese sarà costretto a scattare dal fondo dello schieramento per la sostituzione del motore.

Dietro a Tassi quinto posto per l’idolo di casa Thomas Jaeger davanti agli inglesi James Nash e Rob Huff, mentre il campione in carica Stefano Comini ha chiuso la Q2 all’ottavo posto dopo aver anche rischiato di centrare un Borkovic che procedeva a velocità ridotta in piena traiettoria.

Nono posto per Gianni Morbidelli, primo degli italiani. Il veterano pesarese era rimasto fuori dalla Q2 dopo essere stato beffato all’ultimo da Rob Huff, ma alla fine è stato ammesso a seguito della penalità inflitta a Davit Kajaia (reo di aver fatto segnare il suo best lap in regime di bandiere gialle) e ha potuto prendere parte agli ultimi 10 minuti di prove della giornata.

Dietro a Morbidelli 10° tempo per Roberto Colciago, che però in Gara 1 partirà 15° per la penalità inflittagli dopo il weekend di Monza. Il pilota di Saronno può comunque consolarsi pensando a Gara 2, dato che lì partirà dalla pole position in virtù dell’inversione della top 10.

Dietro ai due piloti italiani ha ottenuto l’11 tempo Daniel Lloyd, pilota inglese ex-BTCC chiamato a sostituire Hugo Valente (che si è ritirato per stare più vicino alla sua famiglia) e capace di entrare in Q2 al suo primo weekend col team Lukoil Craft-Bamboo. 12° Frédéric Vervisch, vittima di un problema tecnico.

Tornando agli italiani, ecco come si sono piazzati i nostri piloti rimasti fuori dalla Q1: 19° Giacomo Altoè, 21° Enrico Bettera e 22° Luigi Ferrara.

Da segnalare che tra gli esclusi dalla Q2 troviamo nomi eccellenti come Davit Kajaia (14° dopo che gli è stato cancellato il miglior tempo per quanto detto sopra) e il leader del campionato Jean-Karl Vernay (13°). Ha invece ottenuto il 18° tempo Grégoire Demoustier, pilota francese che da questo weekend sostituisce Pierre-Yves Corthals nel team DG Sport Competition.

Qui i risultati completi, in attesa di eventuali cambiamenti.