La Toyota in Portogallo con 3 Yaris!

La Toyota, per il Rally del Portogallo e per qualche altro appuntamento successivo, schiererà tre Yaris WRC: accanto ad Hanninen e Latvala, infatti, troveremo Esapekka Lappi.

Il pilota finlandese, pilota tester della casa giapponese, non disputerà l’intera stagione ma solo alcuni appuntamenti, anche se ancora non si sa quali. La Toyota ha dichiarato che gli appuntamenti saranno scelti di volta in volta in base alle esigenze di sviluppo della Yaris WRC Plus.

Lappi farà coppia con il suo storico navigatore Janne Ferm, che ha dichiarato: “Questo è il momento per il quale ho lavorato per tutta la mia vita: sono contentissimo, poter guidare una wrc è una opportunità fantastica”, le parole del finlandese. “Quando nel 2014 incontrai per la prima volta Tommi e Mr Toyoda, non avevo idea che oggi sarei stato qui a correre per loro. Non ho fatto molti test con la Yaris WRC, quindi io e Janne dovremo fare esperienza perché sarà un bel cambiamento rispetto alla R5.L’obiettivo è non commettere errori e concludere i rally: se ce la farò, avrò anche una buona possibilità di andare a punti”.

Tommi Makinen, team principal della Toyota, ha dichiarato: “Esapekka è un pilota molto giovane o senza dubbio molto affamato di successo, ma non ha avuto molto tempo per provare la macchina. So che farà del suo meglio e il suo obiettivo è lo stesso dell’intero team: deve finire i rally e raccogliere quante più informazioni possibili. La macchina può crescere ancora molto e lui giocherà un ruolo importante nello sviluppo. Ovviamente si impara molto quando si gira da soli durante i test, ma si impara ancora di più quando si è in gara contro tutti gli altri, anche se questo fa parte di un programma di test. Ed è questa la ragione per la quale abbiamo deciso di far correre alcuni rally a Esapekka e Janne.”

L’unica certezza è il fatto che Esapekka Lappi è un pilota dalle indiscusse doti tecniche e che, se la Volkswagen non si fosse ritirata, sarebbe lui il pilota titolare della Toyota Yaris WRC, ma l’ingresso sul mercato di un pilota esperto e veloce come Jari-Matti Latvala, lo ha inevitabilmente “condannato” alla panchina per un’altra stagione.