Rally del Messico 2008: il rally che ha consacrato Ogier!

Il pilota che attualmente vanta ben 4 titoli mondiali ha avuto un esordio che potremmo definire “d’altri tempi”, e non per quando è avvenuto.

Lo scorso Rally del Messico, in cui Ogier si è classificato secondo, era un pò un “Rally dei ricordi” per il campione francese, che proprio in Messico esordì con una grande vittoria.

Era il 2008, ed il ventiquattrenne Sebastien Ogier si preparava a debuttare nel WRC Junior al volante di una Citroen C2 S1600 ufficiale.

Nonostante fosse ancora inesperto, Ogier mise in mostra il suo talento cristallino conquistando la sua prima vittoria all’esordio assoluto nel Campionato Mondiale Rally dedicato ai giovani.

Così, nel Rally del Messico 2008 abbiamo visto l’esordio di quello che sarebbe stato uno dei più grandi campioni di Rally dell’epoca contemporanea.

Quella vittoria all’esordio è stata solo il preludio di quello che avremmo visto durante la stagione, in cui Sebastien Ogier trionfò a mani basse, andando a scrivere il suo nome sul palmares dello Junior WRC, palmares in cui sono presenti anche i nomi di Sébastien Loeb, Dani Sordo, Martin Prokop, Craig Breen, Elfyn Evans e Stéphane Lafebvre.

Il Rally del Messico è sempre un evento speciale per Ogier ed il suo fidato co-pilota Julien Ingrassia, appuntamento in cui i due hanno conquistato tre vittorie, un secondo posto ed hanno esordito assieme per iniziare a scrivere una grande storia.

Sicuramente però, il Rally del Messico è anche l’appuntamento del calendario in cui ad Ogier sono capitate alcune tra le cose più bizzarre mai viste nel WRC.

Nel 2016, mentre Ogier ed Ingrassia affrontavano a tutta velocità un tratto dritto di una delle prove speciali del Rally del Messico, un gruppo di mucche lasciate in libertà ha iniziato ad attraversare la strada proprio mentre sopraggiungeva a tutta velocità la Polo R WRC del francese.

Nel 2013, proprio mentre i due francesi si accingevano a siglare la prima vittoria nel Rally del Messico nel WRC, un cancello chiuso ha costretto Ogier ed Ingrassia a fermarsi per aprire l’inferriata. Proprio per questo ritardo, i due non conquistarono la vittoria.

Sicuramente questo appuntamento è quello che ha regalato le cose più strane ad Ogier, ma è sicuramente quello che ci ha fatto scoprire un vero talento come quello del francese.