Dakar 2017, Day 10: Peterhansel vincitore con la restituzione di 15′

Stephane Peterhansel (FRA) of Team Peugeot Total races during stage 03 of Rally Dakar 2017 from Tucuman to Jujuy, Argentina on January 4, 2017

La Dakar 2017 riservata alle auto ha sempre di più il simbolo della Peugeot.

Sebastián Loeb ha vinto conquistato oggi il suo quarto successo di tappa di questo 2017, e sembra essere il principale candidato alla conquista della vittoria finale.

Successo però perso dal francese e dato al suo compagno compagno di squadra dopo la riunione della direzione di gara e l’aggiornamento dei tempi. Il successo finale e la leadership, infatti, adesso sono nelle mani di Stephane Peterhansel: il pilota francese, dopo un contatto con il motociclista Marcic si era fermato per soccorrerlo ed aveva perso circa 15 minuti. La direzione di gara ha giustamente restituito il tempo al francese, che adesso risulta essere il vincitore della decima tappa ed occupa la prima posizione in classifica generale con 5’50”di vantaggio su Loeb.

Il podio di oggi viene completato dall’altro portacolori della Peugeot, il francese Cyril Despres. Proprio Despres ha condotto oggi quella che forse è stata la sua migliore speciale da quando è passato alle quattro ruote, riuscendo ad avere, a metà giornata, quasi sei minuti e mezzo di vantaggio su Loeb. Il nove volte iridato però, dopo la neutralizzazione di metà giornata ha recuperato il distacco ed ha anche superato il compagno di squadra.

Quarta posizione di tappa per Yazeed Al-Rajhi, che ha portato la sua Mini, messa in pista dal team X-Raid, ad avere mezzo minuto di vantaggio su Orlando Terranova, suo compagno di squadra e attuale uomo di punta del team. Terranova, infatti è in sesta posizione in classifica generale a meno di tre minuti da De Villiers e potrebbe entrare in top five. Proprio la top five è l’obiettivo principale del team.

Giornata nera invece, per Mikko Hirvonen: il finlandese del team X-Raid, dopo una prima parte di gara molto negativa, dopo circa 200 di speciale è entrato in collisione con un camion, rompendo il radiatore della sua Mini.

Con i tre piloti della Peugeot saldamente al comando della gara, ormai sembra quasi fatta per la doppietta Peugeot: il primo pilota “non-Peugeot” è Nani Roma, che ha un’ora di ritardo su Peterhansel e 35 minuti di ritardo su Despres, attualmente terzo in classifica generale.