Dakar 2018, Day 3 – Auto: Al-Attiyah torna alla vittoria, Peterhansel ancora leader!

Il qatariota Nasser Al-Attiyah è tornato alla vittoria di tappa nel terzo giorno della Dakar 2018. Il principe del Qatar ha portato la sua Toyota in vetta chiudendo i 504 kilometri di speciale in 3:09’08” e staccando Stephane Peterhansel di 4’05”.

Questa vittoria di tappa permette al pilota del Team Gazoo Racing di recuperare due posizioni in classifica generale e tornare in terza posizione.

Il francese Stephane Peterhansel invece, conquista la leadership ai danni del compagno di squadra Cyril Despres, che scivola in seconda posizione. Proprio Despres oggi ha conquistato il quarto tempo di tappa, pagando quasi 8 minuti di ritardo da Al-Attiyah.

Terzo tempo di giornata per “El Matador” Carlos Sainz, che risale la classifica generale fino alla quarta posizione. Lo spagnolo ha pagato poco più di sei minuti di ritardo da Al-Attiyah e ha 14’47” secondi di ritardo da Peterhansel in classifica generale. Detto del quarto tempo di Despres, passiamo alla quinta posizione, dove troviamo Sebastien Loeb: il transalpino ha portato la sua Peugeot 3008 DKR Maxi a 8’34” dalla Hilux di Al-Attiyah, recuperando anche delle posizioni in classifica generale, dove adesso occupa la quarta posizione.

Sesto tempo di giornata, e posizioni perse in classifica generale, per il sudafricano Giniel De Villiers, che ha preceduto il compagno di squadra ten Brinke.

Ottava posizione di giornata per Martin Prokop, che paga 18’56” di ritardo dal vincitore. Tuttavia, Prokop è non in classifica generale nonostante i 10 minuti di penalità comminatigli ieri dalla direzione di gara. Senza la penalità, sarebbe settimo.

Chiudono la top ten di giornata Przygonski (X-Raid Team) e Alvarez (Overdrive Toyota).

Quindicesima e sedicesima posizione di giornata per Nani Roma ed Orlando Terranova che, nonostante la giornata non proprio positiva, riescono a rimanere in top ten in classifica generale: Terranova è in ottava posizione con 35’19” di ritardo da Peterhansel, Roma invece è in decima posizione con 42’56” di ritardo dal leader.

Da segnalare, inoltre, il tredicesimo tempo di Eugenio Amos: l’italiano, affiancato dal suo navigatore Sebastien Delaunay, ha portato il buggy del team Two Wheel Drive a 24’57” da Al-Attiyah e adesso occupa la tredicesima posizione anche in classifica generale con un ritardo di 47’12” dal leader.