Dakar 2019 – Day 1, Auto: Partenza a razzo per Al-Attiyah e Toyota

A Pisco il pilota qatariota ha distanziato tutti nella prima giornata della Dakar 2019: Sainz è distante quasi 2 minuti, Loeb arranca

Siamo solo alla prima giornata, vero, ma alzi la mano chi si aspettava un Nasser Al-Attiyah così veloce. Il pilota qatariota della Toyota, guidato da Matthieu Baumel fa subito la voce grossa in questa speciale da 84 km, finendola nel tempo di 1 ora, 1 minuto e 41 secondi. Dietro a lui c’è già il vuoto: il primo inseguitore, Carlos Sainz (con Lucas Cruz), ha quasi due minuti di ritardo con la sua Mini. Poi i distacchi ritornano ‘normali’.

Dietro di un secondo allo spagnolo vincitore nel 2018 abbiamo in terza posizione il polacco Jakub Przygonski con la seconda Mini. Al 4° posto c’è la seconda Toyota del russo Vladimir Vasilyev a due minuti e 18 dal leader. Buon quinto posto a sorpresa per il saudita Yazeed Al Rajhi sulla sua Mini, poi in sesta posizione c’è il sudafricano Giniel De Villiers sulla Toyota. Stephane Peterhansel occupa la settima posizione davanti all’olandese Ten Brinke, mentre la top 10 è chiusa dalla Peugeot del britannico Hunt e dalla Mini di Cyril Despres.

Chi si aspettava un Sébastien Loeb in grado quantomeno di tenere testa, sarà rimasto deluso da questa prima giornata. Il Cannibale, con Dani Elena sulla Peugeot della PH Sport, non va oltre il 13° posto dopo la prima speciale, accusando oltre 6 minuti di ritardo. E’ andata peggio a Martin Prokop, finito nelle retrovie dopo un problema a metà stage e ad oltre 20 minuti dal leader.