Dakar 2019 – Day 10, auto: Sainz vince la tappa, Al-Attiyah la Dakar!

Il qatariota ha conquistato il suo terzo successo alla Dakar dopo i trionfi del 2011 e del 2015. Il pilota della Toyota Gazoo Racing ha completato i 3’096 km di prove speciali in un totale di 34.38’14”, con un vantaggio di 46’42” sul secondo classificato.
Per lui, come già detto, è il terzo successo, arrivato con la terza differente vettura: dopo la vittoria con la Volkswagen Touareg e quella con la MINI del team X-Raid, adesso è arrivato il successo con la Toyota.

Al-Attiyah ha perso il comando della classifica generale solo al termine della seconda tappa, ma lo ha prontamente riconquistato per non lasciarlo più. Ad aiutare la sua cavalcata trionfale verso la vittoria ci sono stati certamente gli intoppi del team MINI X-Raid, ma il suo passo è stato infernale. Nasser ha vinto ‘solo’ tre speciali, ma le vittorie di Loeb lo hanno certamente aiutato a gestire la classifica.

Secondo posto generale per Nani Roma, con la MINI del team X-Raid. Lo spagnolo non ha brillato come era lecito aspettarsi e non ha conquistato nemmeno una vittoria di tappa. Per lui, una buona dose di fortuna che gli ha permesso di arrampicarsi fino alla seconda posizione. I guasti e gli intoppi degli altri piloti del team X-Raid gli hanno permesso di conquistare questo ottimo risultato dopo la sfortunata edizione dell’anno passato.

Terzo posto per Sebastién Loeb. Il francese è stato incredibile nonostante la sua Peugeot non avesse le performance di una vettura ufficiale. Loeb è stato il pilota che ha vinto più speciali nella sua categoria: ben quattro. Il suo ritardo finale nei confronti di Al-Attiyah è stato di 1.54’18”. Il francese è stato molto competitivo in questa Dakar ed è riuscito ad essere sempre veloce.

Quarto classificato in classifica generale per il polacco Jakub Przygonski, con la MINI del team X-Raid. Il polacco ha conquistato quattro terzi posti di tappa, ma ha commesso qualche errore di troppo per sperare di poter competere per la vittoria finale. Il suo ritardo dal vincitore è stato di 2.28’31”.

Quinto posto per uno dei grandi attesi: il francese Cyril Despres. Il pilota, passato dalla Peugeot al buggy del team X-Raid, non è riuscito ad essere in lotta per la vittoria. Per lui, nemmeno una vittoria di tappa e tanti problemi durante le speciali.

Solo tredicesimo il vincitore di giornata Carlos Sainz. Per lui, dopo incidenti, rotture, forature, insabbiamenti ed errori di navigazione, è arrivato un risultato che non può essere considerato soddisfacente. In generale, tutti i buggy del team X-Raid hanno mancato l’obiettivo. Anche Stephane Peterhansel, che doveva essere la punta di diamante dello squadrone, è stato costretto al ritiro.

Da segnalare il trentottesimo posto assoluto dell’italiana Camelia Liparoti.

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.