Dakar 2019 – Day 2, Auto: Vince Loeb a San Juan, De Villiers al comando!

11a vittoria di tappa della Dakar per il Cannibale, il sudafricano approffita della giornata no di Al-Attiyah per passare in testa

Ancora una volta Sébastien Loeb stupisce tutti. Il Cannibale, guidato da Dani Elena sulla Peugeot privata PH Sport, è riuscito a vincere la seconda speciale Pisco-San Juan De Marcona (342 km) al termine di una giornata incredibile. Il francese è stato veloce e costante per tutto il tempo e, seppur nel finale abbia un pò arrancato, è riuscito a tenersi la testa della classifica di tappa. Ed ora risale in quella generale.

Dietro di soli 8 secondi troviamo lo spagnolo della Mini Nani Roma, in seconda posizione. Prima parte di stage non eccelsa per il pilota della Mini, ma nel finale è riuscito a superare e a distanziare i suoi rivali. Ad oltre un minuto infatti troviamo in terza posizione l’olandese della Toyota Bernhard Ten Brinke, seguito a pochi secondi dal compagno di squadra e nuovo leader della Dakar, il sudafricano Giniel De Villiers.

A proposito di Toyota, chi non ne esce soddisfatto dopo questa seconda giornata è sicuramente Nasser Al-Attiyah. Il qatariota, dopo l’ottima performance di ieri, non si è ripetuto e anzi, è finito fuori dalla top 10 con oltre 7 minuti di ritardo, perdendo la testa della classifica generale. Va peggio a Stephane Peterhansel: il francese sulla sua Mini è rimasto indietro, accumulando ben 15 minuti di distacco dal leader.

Tornando alle posizioni di tappa, la top 5 viene completata dall’arabo Yazeed Al Rajhi, a poco più di due minuti e mezzo da Loeb. Dietro di lui troviamo Cyril Despres e Harry Hunt ad oltre 3 minuti, poi è la volta di Carlos Sainz, 8° con 4 minuti e 28 di ritardo. Il peruviano Nicolas Fuchs e il russo Vladimir Vasilyev completano la top 10 mentre l’argentino Orlando Terranova deve ritirarsi a causa di problemi fisici alla schiena.

Aggiorniamo la classifica generale della Dakar auto dopo la seconda giornata: De Villiers passa al comando con 4 ore, 32 minuti e 45 secondi. Dietro di lui troviamo la seconda Toyota di Ten Brinke a 28 secondi, poi abbiamo la Mini di Roma in terza posizione con 42 secondi di ritardo dal leader. A 6 secondi dallo spagnolo troviamo il suo compagno Al Rahji 4°, mentre in quinta posizione risale Sébastien Loeb dopo la splendida vittoria di oggi. Crolla invece Al-Attiyah, 8° con 3 minuti e 42 secondi di ritardo. Ma siamo solo all’inizio…