Dakar 2019 – Day 2, camion: Nikolaev fa doppietta

La seconda tappa della Dakar 2019 riservata ai camion è stata vinta dal russo Eduard Nikolaev, che sembra voler fare sul serio già da subito. Su un percorso totale di 553 km, i 342 km di speciale sono stati percorsi da Nikolaev in 3:47’51”.

L’olandese Gerard De Rooy è stato più veloce del russo solo al WP1, ma poi ha dovuto cedere il passo al russo ed al suo Kamaz 4326. De Rooy ha poi avuto dei problemi di navigazione tra la prima e la seconda WayPort, scivolando fino alla quarta posizione. De Rooy ha poi ripreso il passo, dando l’impressione di essere nettamente il più veloce ma regolando il passo in base al suo diretto rivale. Se De Rooy non vuole forzare, non sappiamo quale sia il vero limite di Nikolaev, ma certamente lo vedremo nei prossimi giorni.

Conclude la speciale al terzo posto il russo Sotnikov, con l’altro Kamaz. A 1’02” dal russo, ha concluso Federico Villagra, che paga oltre sette minuti dalla vetta ma che sembra voler gestire la sua gara. “El Coyote” è stato vicino a Sotnikov per un lungo tratto della speciale, in modo da gestire la classifica generale. Nonostante il minuto di ritardo della tappa odierna infatti, l’argentino ha ancora un 1’40” di vantaggio in classifica generale.

Quinto tempo odierno per Ton Van Genungten, che pericolosamente vicino a Nikolaev in classifica generale.
Sesta e settima posizione in classifica generale per Karginov e Mardeev, che oggi sono stati rispettivamente settimo e decimo. I due piloti degli equipaggi della Kamaz Master non hanno lo stesso ritmo di Nikolaev e Sotnikov, e certamente saranno molto utili ai compagni di squadra nella parte avanzata della competizione.

Ottava posizione per Van den Heuvel, attardato ieri per un blocco della centralina del motore che era andata in protezione, è risalito al decimo posto dal diciottesimo.
Sesto tempo di giornata per Macik, che adesso occupa l’ottava posizione in classifica generale.
Undicesima, dodicesima e tredicesima posizione di giornata per Viazovich, Vishneuski e Vasilievski, con i loro MAZ-Sportauto. Anche in classfica generale, le posizioni occupate sono le stesse, ma con Vishneuski che precede i compagni di squadra. Anche quest’anno, gli equipaggi bielorussi stanno facendo una bella figura, ma sembra che i loro camion non possano competere a livello di performance con i Kamaz e gli Iveco.

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.