Dakar 2019 – Day 3, Auto: Peterhansel trionfa, Al-Attiyah lader

Il francese ha conquistato la sua prima vittoria di questa Dakar, riuscendo ad essere più veloce del qatariota nel finale di tappa

‘Monsieur Dakar’ ha regalato alla Mini la prima vittoria di tappa di questa Dakar, confermando che l’esperienza può battere la velocità. Il francese, infatti, dopo un acceso duello con Al-Attiyah nelle fasi iniziali di gara, è riuscito ad essere costante nella parte finale della gara, quando le condizioni di visibilità non erano tra le migliori. La nebbia tra le dune, infatti, è sempre un grosso pericolo, ma il francese è riuscito a trovare subito il giusto passo e ad essere costante. Costanza che gli ha permesso di aprire un gap importante tra lui ed il nuovo leader della classifica generale. Il francese ha infatti terminato i 331 km di speciale in 3.54’31”, con un vantaggio di oltre tre minuti nei confronti di Al-Attiyah, e adesso è terzo in classifica generale.

Il qatariota, secondo di giornata, ha scavalcato in classifica generale il saudita Al Rajhi, oggi quarto con oltre 12 minuti di ritardo da Peterhansel. Al Rajhi adesso è secondo in classifica generale con 6’48” di ritardo dal pilota della Toyota.

Terzo tempo di giornata per il polacco Jakub Przygonski, che adesso è quinto in classifica generale a soli 13’45” secondi dalla vetta.
Quinto e sesto tempo di giornata per Nani Roma e Cyril Despres, con il primo che ha chiuso a poco più di 18 minuti da Peterhansel mentre il secondo ha chiuso a quasi mezz’ora. I due sono rispettivamente quarto e sesto in classifica generale, con il francese che ha poco meno di 25 minuti di ritardo dalla vetta.

Settimo tempo di giornata per l’olandese Bernhard ten Brinke, che ha chiuso la tappa a 31 minuti da Peterhansel. L’olandese adesso è settimo in classifica generale a 25 minuti dalla vetta. Ottavo tempo per il rookie Aron Domzala, che ha chiuso a 33’16” dalla vetta. Il polacco sta facendo bella figura anche in classifica generale, dove occupa attualmente la nona posizione a poco meno di 43 minuti dalla vetta.

Chiudono la top ten Martin Prokop e Benediktas Vangas. I due sono decimo e undicesimo in classifica generale, con il ceco che è preceduto dal lituano.

Giornata molto negativa per Sebastien Loeb. Il francese, dopo aver vinto ieri, ha avuto diversi problemi di navigazione nel tratto delle dune. Il francese ha chiuso undicesimo di giornata, scivolando in nona posizione in classifica generale. Adesso il distacco da Peterhansel è di quasi 38 minuti.
Escono di scena Carlos Sainz e Giniel De Villiers. Il vincitore della passata edizione è rimasto fermo dopo pochi chilometri per cercare di aggiustare un braccetto rotto della sua Mini. Dopo ore di lavoro, lo spagnolo è ripartito, ma le sue possibilità di vittoria sono sfumate. Sicuramente, la sua esperienza e la sua velocità saranno utili al team Mini per cercare di conquistare la vittoria finale.
Il pilota della Toyota, invece, ha avuto un guasto meccanico che gli è costato qualche ora. I due non sono ancora giunti all’uscita della speciale.

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.