Dakar 2019 – Day 6, camion: Viazovich penalizzato, vince De Rooy

Sembrava che fosse la volta buona per il bielorusso, invece una penalità di un’ora ha rovinato la sua giornata

Dopo due quarti posti di tappa, sembrava che Siarhei Viazovich avesse le carte in regola per concludere alla grande la sua Dakar 2019. Invece, il pilota bielorusso della MAZ, è stato squalificato al termine della sesta speciale per non essere passato dall’ultimo WayPoint della speciale. Un errore tutto sommato comprensibile, se si considera che la giornata odierna ha visto i camionisti percorrere ben 881 chilometri a bordo dei loro mezzi. Tuttavia, è un errore imperdonabile, e la direzione di gara ha deciso di sanzionare Viazovich aggiungendo 60 minuti al suo tempo di tappa. A causa di questa penalità, il bielorusso è scivolato in quinta posizione di giornata con ben 54 minuti di ritardo dal vincitore.

Vincitore che finalmente non è bordo di un Kamaz e, soprattutto, è il vincitore più atteso di questa Dakar 2019 riservata ai camion: Gerard De Rooy. L’olandese è stato velocissimo in questa giornata, tanto da chiudere la tappa ad appena sei minuti dal vincitore. Se si considera che per raggiungere l’ultimo WayPoint (situato in cima ad una duna altissima) si perdevano quasi tre minuti, possiamo immaginare che De Rooy avrebbe potuto vincere lo stesso la tappa. L’olandese ha finalmente conquistato la vittoria di speciale che tanto desiderava, anche se sembra impensabile che possa competere per la vittoria finale. Dopo varie sfortune e guasti meccanici, il suo ritardo da Nikolaev è di oltre un’ora e cinquanta minuti.

Secondo tempo di giornata per l’altro pilota del team Iveco: Federico Villagra. ‘El Coyote’ ha concluso la tappa ad appena 30 secondi da De Rooy, segno che gli Iveco sono finalmente competitivi. La giornata di riposo è chiaramente servita per rimettere in ordine i camion in vista del rush finale che è iniziato oggi.
Terzo tempo per Dmitry Sotnikov, giunto a poco più di sette minuti dal vincitore. Quarto tempo per Eduard Nikolaev, che ha tagliato il traguardo con quasi nove minuti di ritardo da De Rooy. I due piloti del team Kamaz Master stanno facendo squadra nel modo migliore possibile: Sotnikov a fare strada e Nikolaev a seguire la traccia per non prendere rischi. Con un vantaggio abissale da gestire nei confronti di De Rooy, i russi non vogliono prendere nessun rischio.

Sesto tempo di giornata per il pilota più anziano della Dakar: Teruhito Sugawara. Il settantasettenne giapponese, al volante del suo Hino, ha pagato poco meno di un’ora di ritardo dal vincitore di giornata. La sua ottima prestazione di oggi lo ha portato ad avvicinarsi pericolosamente ad Aliaksei Vishneuski in classifica generale. Adesso i due sono separati da poco più di un minuto.

Settimo tempo per Martin Soltys, che ha staccato di poco più di 10 minuti Maurik van den Heuvel, altro portacolori del team Iveco. Chiudono la top ten l’olandese Ton van Genugten (Iveco) e Aleis Loprais (Tatra).
Undicesima e dodicesima posizione per gli altri due Maz, con Vasilievski che è stato oltre 20 minuti più veloce di Vishneuski.

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.