Dakar 2019 – Day 7, Moto: Sunderland primo, Brabec riconquista la leadership

Sam Sunderland è il primo pilota a vincere due tappe nella Dakar 2019. In occasione della Prova Speciale N°7, svolta nella sola zona di San Juan de Marcona, l’inglese ha realizzato il miglior tempo di giornata, riprendendosi immediatamente dalla debacle di ieri. In seconda posizione ha concluso il cileno Cornejo Florimo (Honda), ad 1′ e 51” da Sunderland. Più distaccata l’altra Honda ufficiale guidata da Ricky Brabec, classificatosi al 3° posto e giunto al traguardo con un distacco di 6′ e 30” dalla vetta.

La Top 3 nelle Speciali non sembra un obiettivo raggiungibile, almeno per il momento, da Adrien Van Beveren. L’ufficiale Yamaha ha terminato lo Stage 7 al 4° posto, con un gap di oltre 9 minuti. Il pilota francese comunque ha ancora delle chance; Difatti in classifica generale occupa il 3° posto, ed una vittoria potrebbe aprirgli la strada verso il successo.

In 5^ posizione troviamo Luciano Benavides (KTM), seguito a ruota da Andrew Short ( Husqvarna), Xavier De Soultrait (Yamaha) e Toby Price (KTM). I distacchi tra quest’ultimi sono davvero irrisori, essendo tutti giunti al traguardo con circa 11 e 12 minuti di svantaggio dal tempo di riferimento registrato da Sunderland.

Completano la Top 10 le due KTM di Stefan Svitko e del campione in carica Matthias Walkner. Quest’ultimo si sta dimostrando via via meno consistente, quasi un gambero, soprattutto se si considerano i risultati eccellenti ottenuti nelle prime Prove Speciali.

Incredibilmente tra i primi 10 non compare il vincitore di ieri Pablo Quintanilla. Il porta-colori Husqvarna ha dovuto affrontare una giornata difficile ed incolore, con una perdita totale di 21′ e 7” nei confronti di Sunderland. Solo 14° al traguardo Quintanilla scende al 5° posto in classifica generale, rendendo vana la vittoria della Speciale N° 6.

Il primo pilota italiano a completare la tappa è Gerini, che perde qualche posizione rispetto a ieri concludendo al 28° posto.

Quella del 2019 è una Dakar, soprattutto per la categoria Moto, imprevedibile. Se ieri Sam Sunderland ha dovuto subire una pesante battuta d’arresto, oggi è Quintanilla che ha perso terreno. Degli errori dei piloti KTM e Husqvarna ne approfitta la Honda, che con Brabec occupa il 1° posto nella classifica generale.

La tappa di domani, San Juan de Marcona – Pisco, sarà di vitale importanza. Il finale si sta avvicinando e nessun errore è più concesso.

La classifica generale al termine della settima giornata si configura in questo modo: