Dakar 2019 – Day 8, Moto: Brabec rompe il motore ed è out. Vince Walkner

Ciò che è successo in questo ottavo giorno di Dakar rischia di configurarsi come un fardello pesantissimo da sopportare per Ricky Brabec. Dopo poco più di 56 km svolti il motore della sua Honda CRF450 Rally ha smesso di cantare, lasciando a piedi lo statunitense che fino a ieri comandava la classifica generale. Brabec è rimasto a fianco del suo destriero per minuti che sono apparsi eterni, soprattutto visto ciò che successe nel 2018: Lo scorso anno Brabec fu costretto ad abbandonare la Dakar in seguito alla rottura del motore durante la decima tappa. Un destino che, quindi, si ripete e porta l’alfiere Honda in un limbo fatto di disperazione e speranze svanite.

A trionfare nei 361 km della Prova Speciale N°8 San Juan de Marcona – Pisco è stato Matthias Walkner, ritornato al successo dopo giornate difficili e provanti. La vittoria di tappa è stata il risultato di una dura battaglia con Pablo Quintanilla (Husqvarna), giunto al traguardo al 2° posto e distaccato di soli 45”. In 3^ posizione ha concluso Toby Price (KTM), anch’esso molto vicino a Walkner con un divario di 1′ e 13” dal compagno di squadra.

4° posto per il vincitore di ieri Sam Sunderland (KTM), autore di una Speciale buona ma non eccezionale, soprattutto visti i 6 minuti persi nei confronti di Quintanilla, Price e Walkner.

Dal 5° al 7° posto troviamo Andrew Short (Husqvarna), Adrien Van Beveren (Yamaha) e Luciano Benavides (KTM). Chiude in 8^ posizione la Honda guidata da Cornejo Florimo, seguito da Kevin Benavides (Honda) e dalla Yamaha di Xavier de Soultrait, giunto in 10^ posizione ed ormai quasi del tutto fuori dai giochi per la lotta all’iride.

La Dakar 2019 non verrà portata a termine neanche da Stefan Svitko. Il ceco, 8° nella classifica generale fino a questa mattina, è costretto a ritirarsi a causa di una caduta, la quale ha provocato al #11 del team KTM un leggero trauma cranico.

Ricky Brabec, al comando della classifica generale fino all’inizio del Day 8, deve alzare la bandiera bianca a causa di un guasto meccanico.

Il Day 8 si è rivelato un incubo per la Honda, che dopo aver perso Barreda subisce anche il ritiro di Ricky Brabec. L’unica speranza per la Casa Alata resta Kevin Benavides, ma l’argentino è solo 6° in classifica generale con un distacco pari a 21′ e 41”, difficilmente recuperabili negli ultimi due giorni rimasti. Abbiamo capito, però, che ogni km in questa Dakar è fondamentale, quindi tutto può ancora succedere. La palla ora come ora è in mano a KTM, che con Toby Price sale al comando della classifica generale.

La Top 10 generale al termine dell’ 8^ Prova Speciale si configura in questo modo: