Dakar 2019: Il programma ufficiale della 41ª edizione

il 6 gennaio 2019 avrà inizio la 41ª edizione della Dakar, che per la prima volta nella storia vedrà i piloti attraversare un unico paese: il Perù.

Dieci le tappe da affrontare, per il 70% sabbiose. I 334 equipaggi presenti dovranno percorrere 5.541 chilometri per giungere al traguardo, posto a Lima e previsto il 17 gennaio, impresa tutt’altro che facile viste le numerose insidie nascoste tra le ostili dune peruviane. Unico giorno di riposo sabato 12 gennaio ad Arequipa.

Le categorie al via saranno quattro: 138 moto, 29 quad, 126 auto e 41 camion.

Ecco, nel dettaglio, l’itinerario ufficiale della Dakar 2019.

 

 

 

L’edizione 2019 vedrà ai nastri di partenza tanti piloti illustri, tra i quali anche il nove volte campione del mondo WRC Sébastian Loeb che ha deciso di affrontare il rally raid più famoso alla guida della Peugeot 3008DKR privata del team PH Sport, modello che quest’anno ha portato alla vittoria Carlo Sainz. Ad accompagnare Loeb sarà il navigatore Daniel Elena, fidato braccio destro del pilota francese.

L’addio di Peugeot non ha fermato Carlos Sainz, Stéphane Peterhansel e Cyril Despres, ingaggiati dalla squadra X-Raid ed alla guida dei buggy MINI John Cooper Works.

Non mancherà Toyota Gazoo Racing, con Nasser Al-Attiyah e Giniel De Villiers al volante delle due Hilux.

Per quel che riguarda la categoria “Camion” il Team Petronas De Rooy Iveco porterà in scena quattro Powerstar guidati da Gerard De Rooy, Federico Villagra, Van Genungten e dal nuovo acquisto Maurik Van Den Heuvel. A confermare la line-up è anche lo squadrone Kamaz composto da Airat Mardeev, Eduard Nikolaev e Dmitry Sotnikov.

A contendersi, inoltre, la vittoria nella categoria “Moto” saranno le Honda di Kevin Benavides, Paulo Gonçalves e Joan Barreda, le KTM di Toby Price, Sam Sunderland e Matthias Walkner e le Yamaha di Adrien Van Beveren e Xavier de Soultrait.

A detta degli organizzatori la Dakar 2019 sarà una delle più difficili di sempre. “Non fatevi ingannare dalla distanza totale, i 5.541 chilometri si faranno sentire il doppio rispetto alle edizioni precedenti” ha affermato il Direttore Etienne Lavigne, evidenziando quanto frustrante, complicata e pericolosa sia la sfida uomo-natura in Perù.