DTM – Prima Wittmann e poi Rockenfeller conquistano Assen!

Weekend interessante in Olanda per il campionato turismo tedesco! Prima Marco Wittmann su pista bagnata in gara 1, poi Mike Rockenfeller in gara 2, tagliano il traguardo davanti a tutti. Buone prove anche per Muller e Rast

Gare davvero particolari quelle del DTM in Olanda questo weekend ad Assen. A farla da padrone in gara 1 è stata la condizione dell’asfalto, bagnato a causa del meteo poco clemente. In queste condizioni a farla da padrone sono stati Marco Wittmann e Rene Rast, anche se la sorpresa si è vista in Nico Muller. Lo svizzero, molto a suo agio e con una strategia che prevedeva un pit molto più avanti, si è portato al comando. Tuttavia, poco ha potuto fare contro Wittmann, molto più veloce. Gara che termina con quest’ultimo vincitore, seguito da Muller e Rast.

Ai piedi del podio c’è Philipp Eng, rimontante dalla nona posizione, che chiude in quarta dopo una bella gara. Non si può dire lo stesso di Timo Glock, molto più sprecone, ma accreditato di un buon passo gara che gli ha permesso di chiudere al quinto posto. A completare la zona punti sono Jonathan Aberdein, bravo a risalire sino alla sesta piazza, Jamie Green, Loic Duval, Mike Rockenfeller e Sheldon Van Der Linde.

Gara 2 invece è stata corsa su asfalto asciutto. Qui a farla da padrone è stato un sorprendente, quanto fortunato, Mike Rockenfeller. Infatti, quest’ultimo, nonostante la sua gara sia stata molto positiva, era lontano da una vittoria che fino a pochi giri prima sembrava di Rene Rast. Il pilota Audi è stato costretto ad un secondo pit, inaspettato, dopo essere stato il protagonista di questo round. Nulla ha potuto fare e la sua gara è terminata al quinto posto.

Ma a dare spettacolo è stato un rimontante Marco Wittmann, costretto a partire in pitlane dopo problemi tecnici nel corso della seconda sessione di qualifica. Il tedesco della BMW, con una gara superba rimonta fino alla seconda posizione, precedendo Nico Muller, dopo una battaglia bellissima nel finale. Ai piedi del podio troviamo Jonathan Aberdein, che spreca la seconda piazza ottenuta in qualifica, seguito da Rast e Frijns.

Mentre gara 1 è stata disastrosa per loro, per l’ultimo round dobbiamo fare una citazione d’onore per le Aston Martin. Infatti troviamo a punti, in settima, ottava e decima posizione rispettivamente Daniel Juncadella, Paul di Resta e Pietro Fittipaldi, quest’ultimo preceduto da Jamie Green.