F2 Monza 2019 – Gara 2: tra i tanti errori la spunta Aitken

È Jack Aitken, pilota del team Campos, il primo a transitare sotto la bandiera a scacchi nella seconda manche del Gran Premio d’Italia di Formula 2. Il 23enne britannico ha tenuto a bada i suoi rivali, anche grazie ai vari zig-zag in rettilineo che da un lato gli sono costati una bandiera bianco-nera, ma dall’altro gli hanno permesso di non fornire la scia ai numerosi avversari in coda. Per Aitken si tratta del quarto successo in carriera nella categoria propedeutica alla F.1.

Alle sue spalle errori e sorpassi hanno regalato al pubblico una gara molto dinamica. Da evidenziare, soprattutto, i bloccaggi alla prima variante di Mick Schumacher, De Vries e Ilott. Quest’ultimi due hanno rischiato tanto, evitando per un pelo i piloti davanti.

Completano il podio della seconda manche King e De Vries, davanti a Zhou, Matsushita (penalizzato di 5″ per aver violato i limiti di velocità in regime di Virtual Safety Car) e Schumacher. Dal 7° al 10° posto troviamo: Alesi, Delétraz, Mazepin e Latifi, decisamente indietro rispetto a De Vries.

Gara negativa per Luca Ghiotto (15°), costretto ai box per il cambio dell’ala anteriore a seguito del contatto con De Vries e Sette Camara in ingresso della prima variante.

Questi i risultati ufficiali di Gara 2 del Gran Premio di Italia di F2:

http://www.fiaformula2.com/Results/

In classifica pilota ora De Vries detiene 225 punti, precedendo Latifi a 166 e Ghiotto a 155. Aitken sale al 4° posto con 153, mentre Sette Camara scende dal 3° al 5°, con soli 10 punti guadagnati nel round brianzolo.

Prossimo appuntamento con la F2 il 27-29 settembre a Sochi.