Accadde oggi: Alesi tradito dalla trasmissione a Monza

Esattamente 24 anni fa, l’11 settembre 1994, Jean Alesi vide sfumare la possibilità di vittoria a causa di una rottura della trasmissione nel GP di Monza.

Correva l’anno 1994, un annus horribilis per il mondo della Formula 1, un anno che portò via Ayrton Senna e Roland Ratzenberger. Come noto, le due tragedie avvennero sull’altra pista italiana che ospitava il mondiale. Chiaramente la sventura capitata ad Alesi fu una “tragedia” di tipo meramente sportivo e assolutamente non paragonabile a un decesso.

Il pilota francese aveva ottenuto la pole position a Monza, seguito dal compagno di scuderia Gerhard Berger, e i tifosi Ferrari sognavano una vittoria. L’inizio fu scoppiettante, con Alesi che riuscì a guadagnare tanti secondi sui rivali. Al giro 14 il rientro ai box, ma al momento della ripartenza per tornare in pista fu tradito dalla trasmissione.

Il comando fu preso dal compagno Berger, il quale dopo la sosta ai box fu sopravanzato dalle due Williams di Hill e Coulthard. Quest’ultimo poi finì la benzina alle ultime battute e Berger si prese almeno la piazza d’onore. Magra, anzi magrissima consolazione per la Ferrari, che aveva assaporato il successo soprattutto dopo la pole e la partenza. Partenza che in realtà fu la seconda, visto che al via ci fu una collisione che coinvolse tante auto.

Questo il video dell’inizio della corsa, con la collisione tra Eddie Irvine e Johnny Herbert.