Accadde Oggi: Piquet vinse l’unico GP d’Italia disputato a Imola

Esattamente 38 anni fa, il 14 settembre 1980, ebbe luogo il primo GP di Formula 1 disputato a Imola. Fu inoltre il primo e unico GP d’Italia disputato a Imola. Come noto, il Gran Premio d’Italia è sempre stato disputato a Monza, mentre Imola è da sempre la location del Gran Premio di San Marino.

Il piano iniziale era quello di far alternare Monza e Imola come sede del GP d’Italia, ma dal 1981 si scelse di far gareggiare le monoposto per due appuntamenti del campionato in Italia. Da qui, il GP disputato a Imola passò a essere il GP di San Marino.

Il circuito di Imola divenne permanente e omologato per la Formula 1 nel 1979. Furono spesi oltre 2,5 miliardi di euro per rifare box e palazzina servizi, così pure per sistemare 20.000 pneumatici come barriera di protezione. Proprio in quell’anno fu disputato il Gran Premio Dino Ferrari, con monoposto di Formula 1, il quale non era tuttavia valido per il mondiale. Dal 1980 il GP divenne poi valevole per il campionato di F1.

A vincere il primo e ultimo GP d’Italia disputato a Imola fu il brasiliano Nelson Piquet alla guida della Brabham BT49.

La Brabham BT49 con cui Piquet vinse il GP

La gara fu assolutamente emozionante, come d’abitudine a quei tempi. Gilles Villeneuve, alla guida della prima Ferrari a motore turbo, la 126 C, uscì di scena al sesto giro, a causa della rottura di uno pneumatico. Fortunatamente l’impatto, seppur violento, non gli causò danni e le altre auto non furono coinvolte. Villeneuve andò a sbattere nel muro della semicurva prima della Tosa (che oggi si chiama semicurva Villeneuve).

Jarier prese il comando nella seconda parte di gara, ma un testacoda gli fece perdere la vetta, venendo sopravanzato da Reutemann e Arnoux. Tra il giro 55 e il 56 il trio francese Jarier, Arnoux e Jabouille uscì dalla zona punti per problemi vari alle rispettive monoposto. Fu quindi Piquet a prendersi la testa della corsa, vincendo davanti al duo Williams Jones Reutemann. La Williams vinse quindi il titolo costruttori matematicamente proprio quel giorno.

Al settimo posto, pertanto appena una posizione fuori la zona punti, finì l’allora 25enne Alain Prost, precedendo il ferrarista Jody Scheckter. Oltre ai vari francesi, tra i volti noti a ritirarsi figurarono Patrese, Fittipaldi e Mario Andretti. Nigel Mansell, alla guida della Lotus-Ford Cosworth non riuscì invece a qualificarsi.

Mostriamo di seguito il video del violento schianto di Villeneuve.

 

Da troppi anni il GP della cittadina vicino Bologna non fa più parte del circus. Come abbiamo scritto qualche giorno fa, Imola potrebbe ritornare tra i gran premi di Formula 1, con la denominazione di Gran Premio d’Europa: Imola sogna il ritorno in Formula 1!