Alfa Romeo, segnali positivi (a metà)!

L’Alfa Romeo Racing chiude le sue prime qualifiche della stagione con Kimi Raikkonen in nona e Antonio Giovinazzi in 14a posizione. Per la casa italiana dal cuore svizzero questi piazzamenti confermano la crescita per monoposto e team ex-Sauber, ma anche una resa sul giro veloce non sempre costante. Il primo a parlare è stato proprio Kimi, cui pensa che si poteva tirare fuori qualcosa di più dalla C38.

“Se sono contento? Si e no.”, risponde Raikkonen. “Sono deluso, non sono riuscito a fare il giro veloce. Abbiamo comunque imparato molto ed è arrivato il momento di andare avanti con quello che sappiamo. Dobbiamo partire senza fare danni e poi vedere cosa succede in gara? Nuova squadra? Per me non è cambiato molto. Non avrò più gli stessi obiettivi di prima ma abbiamo un sacco di potenziale.

Per Giovinazzi invece finisce al Q2 la prima qualifica da titolare in F1. Anche il vice-campione GP2 2016 si sente contento a metà dopo aver realizzato nel Q1 un crono che gli avrebbe permesso l’accesso al Q3. “Ho incontrato molti piloti lenti nell’ultimo settore e non ho potuto preparare gomme e freni. Alla fine però abbiamo dimostrato che la macchina va forte anche e sopratutto sul passo gara. Domani cercheremo di fare qualche punto.”

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)