Allison potrebbe abbandonare la Ferrari?

Molti ormai vedono James Allison fuori dalla Ferrari. Il DT colpito da una tremenda tragedia familiare (morte della moglie Rebecca per un attacco di meningite fulminante il 21 marzo) si divide da quattro mesi a questa parte tra Italia e Inghilterra per stare con i tre figli avuti dalla moglie, Emily, Matteo e Jonathan, tant’è che ultimamente starebbe trascorrendo pochissimo tempo a Maranello. Ora l’ingegnere inglese avrebbe deciso di ritornare definitivamente a casa sua. E visto che il presidente Sergio Marchionne difficilmente seguirà il consiglio di Flavio Briatore, ovvero quello di creare un’antenna tecnologica in terra inglese, in quella che viene chiamata la ‘F1 Valley’, su Allison ai sarebbero avventati già due team, McLaren e Renault. Secondo FUnoAT, Allison avrebbe ricevuto un’importante offerta economica dalla McLaren e ora si starebbe discutendo con la Ferrari del gardening a cui dovrebbe sottostare. Per gardening si intende quel periodo di congedo obbligatorio per i tecnici che abbandonano il loro team, in modo da non avere rapporti di lavoro con i nuovi datori per un periodo minimo di sei mesi.

Ma oltre al fatto che vorrebbe dedicarsi di più ai figli, ci sarebbe anche altro: tra l’attuale dirigenza e il tecnico inglese non c’è mai stato molto feeling, in quanto è l’ultimo superstite della gestione Montezemolo, dopo la rivoluzione di Marchionne.

Ma se Allison dovesse tornare veramente nella sua Gran Bretagna, a trovarsi spiazzata sarebbe la Ferrari. Dal momento che difficilmente rivedremo l’autore, la mente, l’artefice dei grandi trionfi Ferrari con Schumacher, ma anche Benetton, Brawn GP e la stessa Mercedes attuale, ovvero Ross Brawn, al timone della Scuderia (avrebbe già rifiutato una prima offerta), ora si starebbe cercando di portare a Maranello James Key, l’attuale DT della Toro Rosso, un ingegnere che ha proposto soluzioni molto interessanti, ma di proprietà Red Bull che quasi sicuramente non si farà scappare il tecnico inglese.

Al momento gli sviluppi sono in mano a Simone Resta, lo chief designer italiano promosso dopo l’allontanamento di Nick Tombazis.

Se per il 2016 ce lo si poteva aspettare, la Ferrari non si può permettere di trovarsi impreparata al prossimo campionato, senza un direttore tecnico.

Giuseppe Gigliotti

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.

Be the first to comment on "Allison potrebbe abbandonare la Ferrari?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*