Alonso: “La Formula 1 è diventata troppo prevedibile”

Fernando Alonso parla già da ex-pilota F1. Lo spagnolo, impegnato questo fine settimana a Silverstone per il WEC, parla delle ragioni che lo hanno convinto a ritirarsi dalla Formula 1. Nella conferenza stampa che precede il week-end di gara, il 2 volte campione del mondo ha dichiarato di aver deciso così perchè: “l’azione in pista era diventata molto scarsa.”

Poi specifica: “Oggi in F1 si parla più di quello che accade fuori dalla pista, come polemiche o team radio, non è un buon segno. Credo che altre categorie diano più gioie, felicità ed azioni migliori ed è quello che sto cercando. Inoltre, oggi puoi pronosticare i primi 15 e fare uno o due errori max. Nel 2003, 2004 o 2008 era difficile prevedere cosa sarebbe successo a Spa o Monza, mentre ora devi sperare in una chiamata da 1/2 team. Io non mi lamento, ho ottenuto anche più di quello che sognavo dopo 18 anni in F1, ma per i giovani sarà dura.”

Tuttavia Fernando non chiude definitivamente le porte alla Formula 1. “Penso che la porta della F1 sia sempre aperta, anche perchè adesso credo di essere al mio miglior livello di guida in carriera. Sono ancora giovane, non ho ancora 45 anni, quindi perchè chiudere le porte ad un qualcosa che potrebbe accadere in futuro. Adesso lascio per i motivi che ho già detto, ma chissà…”